Marco Lisei (Fi): “Arrabbiati per il tempo perso, ora l’unità del centro destra prima di tutto”

marco lisei forza italia bologna votaBologna, 17 apri. – “Siamo arrabbiati con Roma, le città dovrebbero decidere in autonomia senza ingerenze dai vertici centrali dei partiti”. Marco Lisei, consigliere comunale di Forza Italia a Palazzo d’Accursio, è stato per qualche giorno il candidato sindaco dei berlusconiani per le prossime amministrative. O almeno così raccontavano i giornali. E dopo tutto anche Lisei fino a pochi giorni fa lasciava intendere di essere pronto a correre per la poltrona di primo cittadino. Ora arriva una brusca frenata, segno che “le ingerenze romane” continuano a essere determinanti per i destini del centro destra bolognese. “Siamo rimasti bloccati tutto questo tempo ma stiamo cercando di ricomporre tutta la vicenda. In qualche maniera l’unità del centro destra deve essere preservata. Con la Lega ci stiamo vedendo e ci possono essere i margini per un’intesa”. L’accordo tra Lega e Forza Italia, spiega il consigliere comunale, potrebbe arrivare già martedì.

Lisei, classe 1970, consigliere comunale e uomo di destra (“assolutamente di destra, nasco in Alleanza nazionale e ancora prima nell’Msi”), è stato ospite di Bologna Vota, trasmissione che Radio Città del Capo dedica alle prossime elezioni amministrative. Ha criticato la Lega per la campagna incentrata esclusivamente sul tema della sicurezza, espresso più di un dubbio sul Passante metropolitano di Bologna, bocciato le ciclabili dell’assessore Andrea Colombo e chiesto sgomberi per le occupazioni cittadine, “un grosso problema per la città”. Ecco il podcast dell’intervsta.

Colonna sonora scelta da Marco Lisei.

– Survivors, Eye of The Tiger – “Il testo della canzone richiama il ring, io sul ring ci sono nato perché per 20 anni ho fatto thay boxe e la politica, per certe cose, è molto vicina al ring”.

– Cesare Cremonini, Buon Viaggio – “Cremonini è un artista che mi piace molto, una canzone di cui condivido il significato del testo: la vita è un viaggio e quel viaggio vale la pena di essere percorso tutto, dall’inizio alla fine”.

– Lucio Dalla, Piazza Grande – “Potevo scegliere anche altre canzoni, ma questa è la canzone che nella sua melodia ricorda più Bologna è questa. L’eredità di Lucio purtroppo non è valorizzata abbastanza”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.