E’ morto Max


E’ morto Massimiliano “Max” Bonini, anima del Covo Club, lo storico locale di via Zagabria. Il suo corpo senza vita è stato trovato venerdì 22, riverso sul divano di casa sua. Non si conoscono ancora le cause della sua morte. I suoi amici si sono insospettiti dopo averlo chiamato al telefono molte volte.

Max Bonini era il direttore artistico del Covo grande animatore di iniziative musicali e discografiche.  Per anni è stato conduttore musicale della nostra radio.

Goodbye, and Good Luck. Così Michele Pompei saluta Max nel suo blog sul Corriere di Bologna  “suoni della città“.

Questo il ricordo di Amedeo Bruni:

Max e’ morto’.
Una notizia che lascia come una botta contro il muro, vero dolore fisico, oltre al dispiacere che taglia a meta’ il cuore.
Quando scompare improvvisamente un coetano con cui hai in qualche modo interagito, parlato, visto concerti insieme, lavorato in radio e soprattutto condiviso per tanti anni la ‘Grande Passione della
Musica’, con le sue meraviglie e nefandezze, e’ come se morisse un pezzo di se stessi.
Subito, quasi per sfuggire alla obbligatoria accettazione della realta’, iniziano a girare spontaneamente nella memoria decine di ricordi e ti sembra di sentire Max ancora parlare davanti ad un microfono o al bar del Covo, con la sigaretta in mano, con la sua ironia graffiante e la ‘Grande Passione’ di sempre.
Ora, ogni volta che entrero’ al Covo, mi sembrera’ che manchi ‘qualcosa’.
Veramente, grazie di tutto, Max.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.