Lilies on Mars: “Suoniamo musica guardando in alto” – live

lilies

8 mar. – Le Lilies on Mars hanno concluso la serie di live a Maps della scorsa settimana, che hanno visto ai nostri microfoni una serie di meravigliose musiciste: venerdì scorso Lisa e Marina sono arrivate nei nostri studi per suonare due canzoni tratte da ∆GO, l’ultimo album del duo indie-electro sardo, pubblicato nello scorso settembre. “Il discorso ‘geometrico’ di Dot To Dot si rafforza: ci stiamo ancora connettendo. I punti si devono sempre ricercare e unire“, ha detto Lisa, rivelandoci anche com’è nata la collaborazione con Tom Furse degli Horrors, produttore del primo singolo dell’album, quella “Dancing Star” che potete ascoltare anche qua sotto nella versione che le ragazze hanno suonato dal vivo venerdì. “Ci siamo conosciuti a Londra e abbiamo visto che abbiamo un sacco di cose in comune: siamo interstellari, ci piace la musica stellare. Appena ha sentito il pezzo, ha voluto lavorarci”. Anche il musicista britannico, come le ragazze, “suona guardando in alto”, è affine all’immaginario delle Lilies, visionario a partire dal nome che hanno scelto. “Con Tom abbiamo passato tante notti in bianco“, ha raccontato Marina, “fino a che ci siamo ritrovati tutti e tre sulla stessa onda, ed è venuta fuori la canzone”.

Una canzone che ha un video particolare, dalla storia altettanto curiosa: “Ne avevamo già uno, ma quando abbiamo visto cosa poteva fare il software Rutt-Etra-Izer, abbiamo deciso di rifarlo da capo: non pensavo che le linee di synth usate per il pezzo potessero essere trasformate e combinate con le nostre sagome”. Una passione “elettronica” che è diffusa in tutto il disco: “C’è tanta melodia, anche più nel disco precedente, ma ci sono anche delle batterie imponenti, intense” che fanno il paio con i nuovi synth che le Lilies hanno usato, insieme a looper e riverberi. “Ma ci sono meno chitarre rispetto ai dischi precedenti”, hanno confessato le nostre ospiti. “Io l’ho proprio abbandonata”, ha detto Lisa. Ma il risultato è comunque soddisfacente: basta sentire questi due brani (o tutto il disco) per rendersene conto.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.