Le tre italiane al Primavera (ed una anche a Maps)

theshalalalas

21 mag.- Anche quest’anno Maps vi porterà a Barcellona, all’interno del festival Primavera Sound, arrivato alla 15esima edizione. Un evento importante che ha visto numerosi artisti italiani esibirsi sui suoi numerosi palcoscenici. Andando indietro nel tempo, troviamo Stearica e A Classic Education nell’edizione 2011, King of the Opera e Boxeur the Coeur nel 2012, Honeybird & the Birdies e Blue Willa (che Maps vi ha fatto conoscere col nome di Baby Blue) nel 2013. Nel 2014 abbiamo visto in programma JunkFood e  C+C=Maxigross. Quest’anno il magico terzetto è formato invece da tre nomi: Denis the Night & the Panic Party, Fabryka e The Shalalalas.

E proprio questi ultimi sono venuti in studio per suonare tre canzoni del loro album There are 3 las in Shalalalas, uscito il 10 aprile, seguito del primo ep del 2013, The Fucking Shalalalas: “Era il nostro primo nome, più rock”, ci hanno detto, portandoci il nuovo allbum che contiene una bella sorpresa: il booklet si apre a formare una camicia di flanella, indumento che confessano essere importantissimo per loro. Sara Cecchetto e Alex Hare sono romani, ma con una spiccata vocazione internazionalistica: sono appena tornati da alcune date a Bucarest, culminate nell’esibizione all’ambasciata italiana. La prossima tappa è il Primavera Sound, dove saranno accompagnati dal bassista degli Honeybirds & the Birdies. Poi, chissà, forse il Palazzo Reale di Madrid. La musica che fanno, come del resto suggerisce il loro nome, è un pop spensierato e sognante associabile ad artisti come i Moldy Peaches. Le loro canzoni nascono perlopiù chitarra e voce, qualche volta col piano e, Per quanto riguarda i testi, la povera Sara può scriverli, “ma sotto la mia supervisione”, ha dichiatoa Alex. Al Primavera suoneranno quattro volte: due concerti li terranno al Parc del Fòrum, giovedì 28 alle 18 sul palco Ray Ban Unplugged e sabato 30 all’una all’H&M Pro Stage. Venerdì 29 alle 11 del mattino saranno invece al MACBA, all’interno del PrimaveraPro. Infine, Domenica 31 alle 13 e 30, al Parc de la Ciutadela per l’evento Els Vermuts del Primavera.

Sono in tre invece i Denis the Night & the Panic Party, che suoneranno mercoledì 27 al Day Pro Stage del MACBA alle 13 e 30. Il giorno successivo li troverete in due location: alle 13, sul palco H&M Pro; alle 21 invece al Ray Ban Unplugged, entrambi al Parc del Fòrum. Il loro ep si chiama “Born in a Panic Party“, e contiene una musica psichedelica che strizza l’occhio allo shoegaze: “Tridimensional Landscapes“, più che canzoni, come dicono sul loro sito. I testi sono in inglese, come è inglese la data successiva al Primavera: il 29 saranno infatti a Manchester per l’Indie Week.

Il terzo gruppo che si esibirà al festival si chiama Fabryka e viene da Bari. Per loro una carriera un po’ più longeva: il loro primo ep, Testing Toys, risale al 2006. A questo hanno fatto seguito Istantanea nel 2009, l’ep 5 Days nel 2011 e l’album Echo nel 2013. Il loro ultimo lavoro si intitola Sparkles, e per promuoverlo si sono affidati alla piattaforma di pre-order e crowfunding Musicraiser. Il gruppo è un habituée dei festival: infatti sono appena tornati dal prestigioso SXSW di Austin. Suonano canzoni essenzialmente pop, ma integrate con molteplici influenze, come lo shoegaze e il folk. A Barcellona potrete trovarli il 29 al MACBA (ore 17 e 40), e all’H&M Pro Stage alle 20. Il giorno successivo  saranno al Parc de la Ciutadela (Els Vermuts del Primavera) alle 13 e 30.

 

Fernando Giacinti

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.