Le mani verso il pane, la guerra e l’Isis nei disegni di una piccola profuga

Lampedusa, 4 giu. – Shahrazad è una bimba siriana di 8 anni che Pierfrancesco Citriniti e Diego Bianchi hanno incontrato nel loro viaggio nel campo di Idomeni, in Grecia. Con i suoi disegni, semplici e nello stesso tempo potenti, ha raccontato l’inferno della guerra che ha travolto il suo paese, l’arrivo dei terroristi dell’Isis, il dramma dei migranti che ogni giorno provano ad attraversare il Mediterraneo, la vita nei campi di accoglienza tra la distribuzione di cibo e l’assedio dei media di tutto il mondo.

I disegni di Shahrazad saranno esposti a Lampedusa fino al 3 ottobre nel Museo della fiducia e dell’impegno per il Mediterraneo.

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.