Lavoratori Coop Costruzioni tirano il fiato. Cassa integrazione per 12 mesi

Bologna 23 dic.- Raggiunto, al ministero del Lavoro, un accordo tra il commissario di Coop Costruzioni in liquidazione coatta amministrativa e le organizzazioni sindacali per un periodo di cassa integrazione straordinaria della durata di 12 mesi. E’ quanto si legge in una nota di Maurizio Maurizzi, segretario generale della Fillea-Cgil Emilia Romagna. Si tratta di “un risultato per niente scontato – si legge – in quanto dal primo gennaio 2016, con la riforma degli ammortizzatori sociali voluta dall’attuale Governo, non sarà più possibile utilizzare ammortizzatori sociali di tipo conservativo per i lavoratori dipendenti di aziende in procedure concorsuali”. Con l’intesa siglata, prosegue la nota, malgrado “i tempi strettissimi si è riusciti a garantire un reddito per 12 mesi ai lavoratori di Coop Costruzioni, a seguito della liquidazione coatta amministrativa, a tenerli legati alla procedura: tutto questo grazie anche ad alcune manifestazioni di interesse di altre società arrivate al commissario”. A giudizio dell’esponente sindacale, “questo tiene sicuramente aperta la speranza per i lavoratori di avere una prospettiva lavorativa futura. Ora è tutto da ricostruire, ma solo partendo dalla continuità di alcuni rami di attività aziendali e dal lavoro il futuro diventa realisticamente possibile”. (Ansa)

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.