Làbas conquista Bologna: “Siamo in ventimila. È una vittoria”

Bologna, 9 set. – Hanno risposto a migliaia all’appello del collettivo Làbas a scendere in piazza per chiedere che l’esperienza nata 5 anni fa nell’ex caserma Masini di via Orfeo possa trovare una nuova casa. “Siamo ventimila” dicono gli organizzatori. Il corteo, partito da piazza XX settembre, ha dovuto adattare il percorso al grande numero di partecipanti ed ha attraversato il centro chiudendo con una festa in piazza Carducci, a poche centinaia di metri dall’ex caserma Masini.

Sgomberati lo scorso 8 agosto, gli attivisti che avevano occupato 5 anni fa la ex caserma Masini sono riusciti ad aggregare attorno a se diverse realtà, e non solo di area politica. Non mancavano militanti dei centri sociali con cui Làbas ha negli anni intessuto buoni rapporti. Ma il grosso del corteo era bolognese, era composto da quella città che “si è sentita ferita” dallo sgombero del centro sociale, che nel corso degli anni è riuscito a creare un reale rapporto con il quartiere e la città. Che questo rapporto non fosse di mera solidarietà militante lo si era capito dalle prime ore dell’8 agosto, ma è stato nel mese trascorso dallo sgombero ad oggi che si è mostrato con tutta la sua forza politica. Dall’Arci all’Anpi, dalla Cgil alla Fiom a Libera passando per il Cassero e la Casa delle donne per non subire violenza: una parte di associazionismo cittadino, di sinistra, nei giorni scorsi ha firmato una lettera indirizzata al sindaco Virginio Merola perché si percorresse la strada della ricomposizione e che si trovasse uno spazio per il collettivo. Ottenendo anche una risposta stizzita del primo cittadino.

“Abbiamo costretto il sindaco ad accettare le nostre richieste” ha detto Detjon Begaj, attivista di Làbas e consigliere di quartiere del Santo Stefano di Coalizione civica. “Il sindaco si è impegnato a trovare, entro due mesi, una soluzione temporanea per ospitare le nostre attività. Noi la giudichiamo una vittoria, non una sconfitta”.

Get the Flash Plugin to listen to music.