La sinistra pro Pd si presenta: “Con noi Merola vincerà al primo turno, sarà un nuovo Ulivo”

sinistra per i beni comuni 2

Da dx Archetti, Naldi, Cipriani, Beltrami, Mezzetti e Bonafè

Bologna, 18 feb. – Un’associazione per organizzarsi e affrontare le prossime elezioni amministrative bolognesi, ma anche per non uscire troppo ammaccati dal congresso costitutivo del nuovo soggetto politico della sinistra che vuole essere alternativa al Pd di Renzi. E così se a Roma questo fine settimana ci sarà Cosmopolitica, evento che lancerà la nuova sinistra di Vendola, Fratoianni e Fassina, a Bologna e in tutta l’Emilia-Romagna è nata “Sinistra per i beni comuni“, un’associazione che si richiama allo spirito della rivoluzione arancione del 2011, quando Pisapia, Zedda, Doria conquistarono alla guida di coalizioni di centro-sinistra i comuni di Milano, Cagliari e Genova. Una stagione per molti ormai passata, non per gli aderenti a Sinistra per i beni comuni, che anzi sperano di creare  almeno in Emilia “un nuovo Ulivo”  e che vogliono governare assieme al partito democratico per influenzarlo da sinistra.

“Se Renzi vuole uccidere il centro sinistra noi non saremo suoi complici – spiega l’assessore regionale alla cultura Massimo Mezzetti – In Emilia-Romagna, ma anche in quasi tutti i grandi comuni d’Italia dove si andrà votare, ci sarà da una parte la sinistra antagonista, dall’altra una sinistra spesso maggioritaria che ha deciso di investire in un progetto di centro sinistra, per attrarre il Pd e non lasciarlo al suo destino”.

Accanto a Mezzetti, per presentare in conferenza stampa la nuova associazione, anche Lorenzo Cipriani (consigliere comunale con delega a cultura e giovani in Città metropolitana), l’ex coordinatrice di Sel Egle Beltrami, la presidente del quartiere San Vitale Milena Naldi, l’assessore di San Lazzaro Giorgio Archetti, la capogruppo di Sel sempre a San Lazzaro Sara Bonafè. “Ma tanti altri aderiranno o hanno già aderito al nostro progetto in tutta la regione”, spiega l’assessore regionale che non lesina dichiarazioni polemiche nei confronti del suo partito. “Fra due giorni Sel non ci sarà più quindi nessuno deve arrogarsi il diritto di parlare per altri, poi vedremo cosa succederà al congresso di questo nuovo soggetto, ma noi al quel congresso ci saremo e ci confronteremo con tutti. Certo è che non disperderemo il patrimonio di esperienze politiche e culturali che abbiamo consolidato in questi anni di governo”.

A Bologna il gruppo di Sinistra per i beni comuni sta da tempo lavorando, assieme all’assessore Amelia Frascaroli,  ad una lista per appoggiare il sindaco Merola e il suo Pd. “Siamo una sinistra di governo che in città ha una prospettiva metropolitana. Dirò di più: grazie a noi Merola vincerà al primo turno. Saremo determinanti”, spiega Cipriani. “Noi vogliamo contare, e per contare bisogna esserci, governare”, aggiunge Beltrami. “Se qualcuno mi chiedesse di scegliere tra Bologna e Sel io non avrei dubbi, sceglierei la mia città”, dice invece Naldi. La frattura con l’altra parte di Sel, quella che ha deciso di lanciarsi nell’avventura della Coalizione civica, è ormai netta. “In città si è visto un progetto minoritario per renderci invisibili, così non sarà”, sbotta Archetti.


Le reazioni di Sel. Maria Elena Baredi, coordinatrice regionale del partito di Vendola, tenta di smorzare i toni di una polemica che va avanti da mesi, soprattutto su facebook, e in un comunicato chiede a tutte le parti in causa (Coalizione civica e Sinistra per i beni comuni) di operare “con lealtà e praticare rispetto reciproco”. “Nessuno – aggiunge Baredi – può lealmente dire che il centrosinistra a Bologna sia morto”.
La pensa diversamente il commissario di Sel Bologna, la senatrice Alessia Petraglia. “Sel, tutta Sel, sta partecipando al progetto di Coalizione Civica con l’obiettivo di vincere le elezioni a Bologna. Una sfida di governo non di testimonianza, quella di Coalizione Civica”. Un comunicato indirizzato al sindaco Merola, ma soprattutto un messaggio per quella parte del partito che ha scelto l’alleanza col Pd.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.