La prima volta da solo: Capra live a Maps

capra01

“Ho pensato a Sopra la panca come concept album su che cosa significhi suonare”. Capra (Gabriele Malavasi) dei Gazebo Penguins ha presentato il suo primo album solista a Maps, e fra un pezzo e l’altro ha raccontato origine, evoluzione, realizzazione di questo nuovo progetto “ventilato da tempi remoti, non sospetti, che è rimasto per molto tempo solo un’astrazione”. Fino a una sera dell’ottobre 2014, ci racconta, quando si trova in macchina verso lo studio di registrazione e il lettore passa casualmente Ty Segall: “Ho pensato: se devo farlo, voglio un disco così, garage, tiratissimo, magari sporco; non è stata un’epifania prodigiosa ma in quel momento il disco ha cominciato a formarsi e più mi avvicinavo allo studio, più le idee si facevano chiare: chi avrebbe potuto suonare con me, quando farlo…”.

Infatti, Sopra la panca nasce entro confini temporali ben definiti: “Ho stabilito che avrei terminato l’album in sessanta giorni: dalla fine di ottobre a alla fine di dicembre 2014 e così è stato. Mi ha sempre affascinato il fatto che porre delle costrizioni su qualcosa di creativo non sia qualcosa che imbriglia ma piuttosto libera nuove strade“. Una full-immersion di registrazione nella casa di Zocca dove il Capra vive da otto anni, passando prima per un periodo dedicato ad “ascolti garage, dai Mummies agli Oblivians fino a Mikal Cronin e a provare roba nuova”.

Due mesi di musica per fare un album sulla musica, sulla propria vita: “Il lunedì è la domenica del rock, per esempio, parla di quella sorta di ribaltamento del tempo nella vita di un musicista quando, dopo aver suonato il venerdì e il sabato, ti svegli il lunedì mattina ed è la tua giornata di festa mentre gli altri lavorano. In realtà, arrivare a quel lunedì comporta un sacco di ripetizioni nel corso delle settimane, nel mio caso si trattava delle dodici canzoni che con i Gazebo Penguins che abbiamo portato in giro su e giù per l’Italia per più di cento date“. Da qui, un album solista che nasce quindi dall’esigenza di “spezzare” temporaneamente con qualcosa di diverso. A Maps si è esibito per la prima volta completamente da solo. Ma senza dimenticare i Gazebo Penguins: il lavoro è prodotto da Sollo, bassista e voce dei Gazebo, vede alle tastiere il fonico della band, Andrea Suriani, e alla batteria un ex-membro di passaggio, Roger. Questa la crew con cui il Capra è in tour dal 24 aprile.

Ecco le prossime date:

06 maggio: Perugia @ Mercoledì Rock
07 maggio: Roma @ Init
08 maggio: Terni @ Centro di Palmetta
09 maggio: Torre Annunziata @ Debaser
22 maggio: Pordenone @PnBox
24 maggio: Reggiolo (RE)
29 maggio: Padova @Summer Student
30 maggio: Bologna @ OZ
07 giugno: Milano @ MIAMI festival
13 giugno: Carpi @Mathat Fest
19 giugno: Roseto degli Abruzzi @ To Lose La Track Night
26 giugno: Loreo (RO)
27 giugno: Finale Emilia (MO) @Festa del Ringraziamento 3

Serena Riformato

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.