La musica che ascolteremo il 31 in piazza Maggiore

djpiazzamaggiore

19 dic. – Hanno un impegno gravoso ed eccitante sulle spalle: fare ballare migliaia di persone nella notte del 31 dicembre in piazza Maggiore e, per saperne di più, MorraMC li ha invitati a Class. Sono i bolognesi Nas1 (rappresentato in studio da Federico Natali, socio artistico di Francesco Terra) e DJ Rou, nome d’arte di Francesco Zaniboni, scelti da una commissione, tra i tanti nomi che la nostra città offre, per animare il tradizionale djset in piazza Maggiore. “Mi è arrivata una telefonata dal Comune alle 930 del mattino”, ha svelato Francesco ai nostri microfoni, “e mi hanno spiegato il tutto: per noi è un onore, siamo nella piazza di casa nostra”.

E la domanda che ogni dj si fa prima di un set è amplificata in un’occasione come quella del Veglione in piazza: che musica mettere? “Dovendo accontentare un pubblico dal ragazzino al cinquantenne, bisogna trovare una via di mezzo”, ha detto DJ Rou: “Metterò musica che riprende gli anni ’70 e ’80 con una ritmica più moderna, per coinvolgere tutti. Il suono disco, electro, funk è oggi rivitalizzato”. E ci saranno anche pezzi prodotti dai dj in questione? Difficile dirlo, perché “la risposta la vedi là, al momento”.

Ma i ragazzi non dovranno solo occuparsi di mettere i dischi: dovranno anche fare il proverbiale conto alla rovescia che ci porterà nel 2017. In onda i nostri ospiti hanno anche parlato dei loro gusti e della loro formazione: ancora una volta la cultura musicale della nostra città è stata determinante. “Andavamo e andiamo al Link e al Kinki“, ha detto Federico, rivelando un debole per la musica di Detroit, dal rap alla techno al soul. “Io invece suonavo la chitarra da piccolo”, ha rivelato Francesco, “ma con il liceo il mio orecchio si è spostato dal rock e dal punk per avvicinarsi ai suoni elettronici e alla musica da library italiana. Da lì, per assurdo, sono arrivato alla black music: io sto là, in quel bivio tra black ed electro”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.