La Linke con De Pieri: “Il divieto di dimora è una violazione dei diritti”

Bologna 30 set.- Lei è la leader della Linke, l’unione dei partiti della sinistra tedeschi che alle ultime elezioni federali è diventata la terza forza del paese. Katja Kipping ha scritto una lettera all’ambasciatore italiano a Berlino sul caso di Gianmarco De Pieri, l’attivista del Tpo che a inizio settembre era stato raggiunto dalla misura del divieto di dimora nell’ambito dei tafferugli scoppiati durante lo sgombero di villa Adelante lo scorso giugno e la scorsa settimana è stato posto agli arresti domiciliari per un’altra inchiesta della Procura di Bologna.

Linke

La lettera di Kipping parla di “preoccupazione” che la parlamentare tedesca esterna per la misura del divieto di dimora. “Indipendentemente dalla rilevanza penale della sua azione, che non posso e non voglio giudicare, una misura come quella sopra indicata, prima di ogni condanna definitiva, presenta una grave violazione dei dirittistabiliti nella carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea” scrive la leader della Linke che ha 37 anni e sostiene la necessità di un reddito di cittadinanza in Germania.

De Pieri è “un attivista del movimento sociale internazionalmente conosciuto – scrive Kipping – che da sempre si impegna per la giustizia e contro il razzismo”. Infine l’invito all’ambasciatore: “Mi permetto di pregarla di approfondire questa vicenda e di fugare ogni eventuale dubbio in ordine al pieno rispetto dei diritti fondamentali che valgono anche per oppositori scomodi all’interno della repubblica italiana”.

Linke italiano

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.