La Bolognina al Comitato per l’ordine pubblico

Bologna 10 apr.- Il sindaco Virginio Merola, fa proprio l’appello del presidente del Navile Daniele Ara e chiama la Questura sul caso Bolognina. “Il presidente del quartiere ha giustamente lanciato un segnale di preoccupazione su furti che sembrano organizzati”, ha detto oggi Merola nel corso di una conferenza stampa dedicata proprio al quartiere a nord del centro storico. “Sulla situazione in Bolognina ho interpellato il questore e il 21 avremo una seduta del comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza. Non per dare la colpa all’uno o all’altro- chiarisce Merola- ma per valutare questo fenomeno dei furti ripetuti”. E proprio Ara rilancia: “Io non sono uno sceriffo, le forze proposte devono lavorare”, ha detto oggi,sottolineando di non essere piu’ disposto a fare “l’unico parafulmine di questo tipo di problemi”. La sua “paura- ha detto questa mattina il presidente del Navile- e’ che ci sia un po’ di sottovalutazione rispetto ad una zona che non puo’ essere ritenuta una zona franca. L’impressione e’ che su alcuni fenomeni di spaccio molto radicati in angoli particolari della Bolognina si sia chiuso un po’ un occhio. Io chiedo che ci sia la stessa attenzione da parte delle forze preposte che abbiamo ad esempio in Piazza Verdi”. Non solo una maggiore presenza di Forze dell’ordine, ma “soprattutto maggiori indagini, presenze in borghese per cercare di stroncare questi fenomeni”.

I furti intanto non si fermano. Questa mattina i Carabinieri hanno annunciato l’arresto, compiuto nella notte, di un tunisino di 41 anni che avrebbe tentato un furto al negozio del fioraio nel mercatino di via Albani, nel cuore della Bolognina.
All’uomo, come spiega una nota dell’arma, viene contestato sia il tentato furto aggravato sia la resistenza a pubblico ufficiale. (DIRE)

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.