La Banda Rulli Frulli live a Maps: la ciurma più eterogenea che c’è

rullifrulli

“Immensa e omogenea”, “aggregazione e divertimento”,  “incredibile e faticosa”: sono queste le combinazioni di parole trovate da alcuni componenti della Banda Rulli Frulli durante il loro primo live a Maps, per descrivere il progetto di musica ed educazione che li vede protagonisti.

Attiva dal 2010 e partita con 8 elementi, la Banda festeggia nel 2016  sei anni di attività, tre dischi pubblicati e una serie di live e apparizioni importanti, tra cui quello sul palco del Concertone del Primo Maggio a Roma.

Ad accompagnare la Banda nel loro live radiofonico, l’ideatore del progetto Federico Alberghini – già noto per essere il batterista nei Three In One Gentleman Suit -, che insegna nella scuola di musica Andreoli di Mirandola, in provincia di Modena.

“Dagli otto elementi iniziali – racconta Federico – si è arrivati adesso ad un totale di 70 membri, tra bambine, bambini, adolescenti e giovani, abili e diversamente abili”. Perché il progetto della Banda Rulli Frulli – nato da un laboratorio di costruzione di strumenti con materiali di recupero – oltre che musicale è anche sociale ed educativo, e sposa in pieno i valori della Scuola Andreoli, incentrati sulle tematiche di disabilità e inclusione.

Come molti abitanti del modenese, anche i ragazzi – che vanno dagli 8 ai 20 anni – nel 2012 si sono trovati ad affrontare i disagi creati dal grave terremoto che colpì l’Emilia.  “Dopo il sisma abbiamo deciso di aumentare gli incontri e fare prove più intense – continua Federico -: abbiamo triplicato le prove e i laboratori perché i ragazzi erano a casa da scuola e in più l’associazione Mani Tese ha messo a disposizione un tendone in sostituzione della nostra sala prove. Da lì, abbiamo messo su una postazione da band e abbiamo costruito uno spettacolo dal quale è nato poi il primo disco, La Ciurma (2014)”.
Al disco ha partecipato serie di ospiti noti nel mondo della musica italiana: Afterhours, Zu, Tre Allegri Ragazzi Morti, Bob Corn. E, ancora, il fumettista Davide Toffolo ha collaborato con la Banda per la realizzazione di un libro a fumetti che racconta come ragazzi e insegnanti hanno superato le difficoltà del sisma, La Banda Rulli Frulli suona più forte del terremoto.

Ma la Banda non si arresta: un anno dopo il suo esordio ha pubblicato Kraken e, da pochissimo, l’ultimo Cinquanta Urlanti.

La Banda è attualmente in tour e presto sarà dal vivo a Bologna; nell’attesa potete ascoltare il live a Maps e la bella chiacchierata che i ragazzi hanno fatto con noi:

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.