Ingresso nella Ztl più caro per artigiani e commercianti

Bologna, 18 mag. – Nuove tariffe per l’ingresso alla Ztl di artigiani e commercianti. La Giunta del Comune di Bologna ha approvato oggi la delibera con cui viene ridefinito l”intero sistema dei contrassegni operativi, sia annuali che temporanei. Per Palazzo D’Accursio l’adeguamento era necessario, dopo 8 anni in cui le tariffe erano ferme.

Vengono introdotte nuove classi “eco” e introdotti i pass temporanei dai 5 giorni ai 6 mesi. Sono premiati con tariffe più basse: “l’uso di veicoli più ecologici (elettrico, ibrido, metano, gpl, da euro 5 in su) per il carico-scarico merci, in favore degli operatori che investono nel rinnovo della propria flotta; il ricorso al trasporto conto terzi, rispetto al conto proprio; la scelta di permessi a singola targa contro usi impropri della possibilità di circolare in centro; la minore durata dell”autorizzazione nel caso dei contrassegni temporanei (da cinque giorni a sei mesi), per ridurre al minimo effettivamente necessario l’accesso in Ztl”.
E’ probabile che i nuovi prezzi costringeranno molte ditte a rinunciare al trasporto in conto proprio, rivolgendosi alle aziende di trasporto.
Nelle scorse settimane, contro i rincari per i contrassegni erano piovute le critiche delle associazioni di categoria, per i rincari che superano in molti casi il doppio di quelli precedenti.

Cinzia Barbieri, segretaria della Cna di Bologna, critica anche il metodo utilizzato dall’amministrazione, che ha deciso gli adeguamenti senza un percorso con le associazioni di categoria.

Le nuove tariffe

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.