“In missione per conto della democrazia”. Ecco il popolo di Italia 5 Stelle

movimento 5 stelle imola italia 5 stelle

Imola, 17 ott. – Decine di migliaia di persone a Italia 5 Stelle, convention nazionale del movimento di Grillo e Casaleggio. Non saranno arrivate le centinaia di migliaia annunciate alla vigilia, ma l’autodromo di Imola si è comunque riempito di attivisti ed eletti del M5S. Star della giornata Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio, i due frontman di un movimento che ora punta al governo, e non si vergogna di dirlo con forza. “Governiamo noi”, si sente dire e cantare dal palco tra un intervento e l’altro. Abbiamo parlato con attivisti, eletti e simpatizzanti del M5S. Ecco cosa ci hanno detto.

Grillo-Casaleggio: “Siamo l’utopia. Pronti a governare”

Mauro Macrelli è un consigliere comunale eletto da poco più di un anno a Monte Fiore Conca, piccolo paese in provincia di Rimini. Lo incontriamo mentre è impegnato nel gioco “Eversivo”, un semplice tiro al bersaglio con una maxi pallina gialla. Dove i bersagli sono però barattoli con i volti di vari politici italiani. Da Renzi a Boschi, passando per Razzi. “Sono nel Movimento dal 2009 e ne apprezzo molto la partecipazione e il coinvolgimento che è capace di creare nei cittadini. Noi eletti a Monte Fiore abbiamo fatto un corso con Pizzarotti e un altro corso con un docente di diritto amministrativo. Così ci siamo formati e ora abbiamo capito come funziona il sistema. Purtroppo – aggiunge – nel nostro Comune non abbiamo vinto perché non ci siamo messi d’accordo, e così i voti si sono divisi”.Mauro Macrelli

Sandra Cevenini è un’ambientalista che combatte contro la produzione di mattoni prodotti attraverso la compressione delle scorie da incenerimento. Ci racconta della sua battaglia, di come lei e altri si oppongano ad una fabbrica di mattino di questo tipo a Conselice. “Non c’è solo il problema dei mattoni, è previsto il transito di 40 camion al giorno per alimentare la produzione, con tutte le conseguenze per il traffico. Mi chiede se nei mattoni ci sono sostanze dannose? Non sono certo margherite”. Sandra ha deciso di venire col suo striscione (“No Matrix“) al raduno Italia 5 Stelle. “Gli unici che ci ascoltano sono i 5 Stelle e l’Altra Emilia Romagna”, dice. E appena finita l’intervista ferma il senatore Vito Crimi per coinvolgere anche lui nella battaglia dei No Matrix.
sandra cenvenini parla con vito crimi italia5stelle_imola1

Ivan Brunetti è stato eletto a San Mauro Pascoli, in provincia di Cesena. Ci racconta dell’ultima tornata elettorale che ha affrontato. “E’ brutto dirlo ma è triste vedere cittadini che non partecipano, io comunque ci ho messo il cuore e sono stato eletto. Qualunque cosa si faccia, montare un rubinetto o progettare uno shuttle, l’importante è impegnarsi. Mi è capitato di sbagliare, ma quando è successo ho chiesto scusa e ora chi ha problemi a San Mauro viene da noi”.
ivan brunetti italia5stelle_imola

Pietro Zambernardi, 68 anni, è di Tivoli. Per anni è stato iscritto al vecchio Pci, ora crede nei 5 Stelle e “nella dignità che il movimento garantisce alle persone”. “Sono dispiaciuto – dice Pietro – Avrei voluto ci fosse il Pci qui a Imola, non il Movimento 5 Stelle. Perché siamo nati? Perché il Pci ha fallito, non ha realizzato le cose che prometteva”. Con lui parliamo della situazione di Roma, di Marino e della difficoltà che c’è nel governare.
pietro zambernardi tivoli

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.