In arrivo una Rivoluzione verde per la Montagnola

Bologna, 15 apr. – Sporca, pericolosa, non adatta ai bambini, meglio non passarci. Sono i luoghi comuni negativi sulla Montagnola che il Gruppo Montagnola, gestore del parco dal 2010, vuole sfatare. Ci prova con il progetto Rivoluzione Verde. L’idea è di rendere più bello il parco con nuova vegetazione e cambiare la percezione che i cittadini ne hanno. “Vorremmo che sempre più i cittadini si riappropriassero del parco”, spiega Stefano Brugnara, presidente di Arci, che insieme all’Antoniano costituisce il Gruppo Montagnola gestore del parco. “Gli chiediamo di aiutarci a trovare le risorse per completare l’ambizioso progetto che comporta un investimento di circa 400 mila euro”, prosegue Brugnara. Primo passo, entro ottobre, sarà un investimento da 80 mila euro, di cui 50 mila finanziati dal Comune di Bologna. “L’aiuto più grande è fare un passaparola per dire che la Montagnola è un luogo bello e sereno frequentato da famiglie, dai bambini dei campi estivi, dal pubblico dei concerti”, spiega Brugnara, ma chi vuole ora può anche sostenere la piantumazione negli anelli esterni di arbusti a bassa manutenzione che garantiscono fioriture molto lunghe e per tutto l’anno, versando un contributo sulla piattaforma online Ginger, che ha fissato l’obiettivo di 15 mila euro.

Con questo progetto il Gruppo Montagnola affaccia lo sguardo anche a oltre ottobre 2016, quando scadrà la convenzione con il Comune di Bologna per la gestione del parco, candidandosi a rinnovarla.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.