Il nuovo disco di ED: una preziosa anteprima live

ed

22 ott. – Più di quaranta live in un anno, per un tour che finisce dopodomani a Vignola: e con la data allo Stones Cafè si chiude anche il capitolo che Marco “ED” Rossi ha aperto con la pubblicazione del suo ultimo disco, Meglio Soli. Ma il musicista è venuto l’altroieri a Maps più per parlare del futuro che del passato e infatti ci ha regalato due brani ancora inediti in versione dal vivo, chitarra e voce, che troveranno posto in un album. “Uscirà entro la primavera prossima e non ha ancora un titolo”, ci ha detto Marco che, oltre all’anticipazione in musica che potete ascoltare sotto, ci ha svelato i temi intorno ai quali sta lavorando: “I pezzi che sto scrivendo sono molto più improntati sulla vita quotidiana, le sue storie, le sue persone, a differenza delle difficoltà di comunicazione che trattavo prima”. Una comunicazione che è stata al centro del passaggio dall’inglese all’italiano, avvenuto ormai un anno e mezzo fa, più o meno quando Marco decideva di “fare le cose da solo”, come suggerisce il suo disco del 2014 verso il quale il nostro è molto critico: “Ci sono dei pezzi nell’album che proprio non mi piacciono”.

ED voleva staccarsi dalle scene della musica indipendente, non per additare qualcuno, ma “per fare quello che si faceva in origine, quando c’erano le vere scene indipendenti e si partiva da zero per organizzarsi le cose da soli”. E Marco, tra le tante cose, ha fondato un collettivo, Vulcanofono, che sarà l’etichetta del nuovo album. Qua ne potete sentire due pezzi, “Se tornerai” e “A novembre ci ritireremo”: tra la dolcezza del folk anni ’60 e la lezione di Elliot Smith (di cui abbiamo parlato a lungo, citando anche l’altro idolo di Marco, Kurt Cobain), ecco un assaggio gustoso della nuova musica di ED.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.