Il Bologna di Delio Rossi prima rimonta, poi spreca

Delio Rossi conferma la maledizione che non lo ha mai visto vincente all’esordio su una nuova panchina.
Oggi ci è andato molto vicino organizzando una rimonta dopo che nel primo tempo i rossoblù di erano fatti sorprendere dall’Avellino nell’unica incursione area: fuga di Zito che mette in mezzo e Sbaffo che insacca anticipando Ferrari.
Un Bologna che ha iniziato la gara anche benino, tirando in porta da fuori con Casarini e Buchel, ma che incassa il gol degli irpini al 35° e dopo si perde in lanci lunghi e palle che ballano sulla linea di porta senza trovare la zampata vincente.

Nella ripresa Rossi sostituisce Laribi e Improta (impalpabile) con Acquafresca e Matuzalem. Dopo una fiammata dell’Avellino che potrebbe raddoppiare su un rinvio incerto di Ferrari che smarca D’Angelo al tiro, il  Bologna cambia musica e comincia a macinare gioco e occasioni da gol clamorose: è proprio l’ex cagliaritano a movimentare l’attacco. Al 52° Buchel sbaglia un rigore in movimento: su una respinta corta di Frattali impegnato da Casarini l’austriaco tira alle stelle. Subito dopo palla d’oro di Buchel su punizione sulla testa di Acquafresca che spedisce addosso a Frattali.
La partita pare stregata ma al 54° Buchel trova finalmente il pertugio giusto: cross di Ceccarelli, la difesa irpina spizza via ma la palla arriva dalle parti dell’austriaco che di testa la mette dentro.
Il Bologna continua a spingere e al 63° sembra fatta: Acquafresca steso da Alini conquista il rigore e va a batterlo: se la mette dentro si riapre la cacia al secondo posto. E invece… il tiro dell’ex cagliaritano è angolato ma non fortissimo Frattali intuisce e respinge.

I rossoblù ci provano fino alla fine, anche in 10, dopo l’espulsione di Ceccarelli reo di una reazione dopo l’ennesima provocazione di Zito (solo ammonito): ma nè Casarini, nè Kristicic nè Mancosu trovano il varco giusto.
Il Bologna avrebbe meritato i tre punti ma ha sprecato tanto e con questo risultato butta via la possibilità di avvicinare il Frosinone fermato sul pari a Cittadella. Ora realisticamente c’è da lottare per il terzo posto e preparari al meglio per i play off.ologna fc

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.