Il Bologna “conquista” il quarto posto

Missione minima compiuta. Col minimo scarto e pochissimo pubblico al seguito i rossoblù battono un Lanciano vacanziero e tengono a distanza lo Spezia, evitando così almeno il turno preliminare dei play off.
Il terzo posto era sfumato a Vercelli, perchè come da copione  (e da quote Snai) il Vicenza ha battuto il Frosinone: sotto di un gol i veneti con una doppietta fatta in soli due minuti, dal 37°  al 39° del secondo tempo hanno blindato la terza piazza.

La partita ha dato qualche emozione soprattutto nel primo tempo: ci ha provato molto Mancosu, all’inizio, che però da quando è a Bologna litiga col gol e non riesce mai a trovare il tempo giusto. Allora al 16° ci pensa Mbaye: l’ex interista raccoglie una respinta su corner e da fuori area tira un missile basso che coglie il palo interno e si infila in rete complice anche una leggera deviazione.
Sul finire del tempo da segnalare un tiro fuori di poco di Sansone e Mancosu che imbeccato in area prende l’esterno della rete.

La ripresa è abbastanza soporifera: la partita ricalca molto quella di Vercelli e il Bologna non fa molto per chiuderla preferendo controllare la gara. Quando però arriva la notizia della rimonta del Vicenza corre un brivido, amplificato da un paio di amnesie difensive che portano il Lanciano, con il subentrato Thiam, a un passo dal pari.
Ma i minuti passano e non succede più nulla: Bologna terzo a pari merito col Vicenza a 68 punti ma in svantaggio negli scontri diretti, quindi quarta piazza che serve comunque a tenere sotto lo Spezia evitando così il turno preliminare di martedì prossimo.
I rossoblù incontreranno venerdì alle 21, fuori casa, la vincente tra Spezia e Avellino, mentre il Vicenza affronterà la vincente tra Perugia e Pescara. Il ritorno è previsto al Dall’Ara il 2 giugno alle 18.30. Se il Bologna passerà l’esame si giocherà la finale il 5 e il 9 giugno. Chi vivrà vedrà.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.