Il 24 aprile festeggiamo la Resistenza ballando

Bologna 21 apr.- A Bologna, a Palermo, ad Amburgo, addirittura a Marrakech e ovviamente a Milano. L’iniziativa “liberi anche di cantare e di ballare” è diventata un fiume in piena che la sera del 24 aprile vedrà radunarsi in più di 100 luoghi chi vorrà festeggiare la Liberazione dal nazifascismo. Abbiamo accolto l’invito di Radio Popolare che con l’INSMLI (istituto nazionale per la storia del movimento della Liberazione), l’Arci e l’Anpi ha ideato questa festa semplice ma estremamente efficace. Era stato il sindaco della Liberazione di Milano, Antonio Greppi, ad inventarsi questo momento di festa che avvenne il 14 luglio del 1945 perchè la Liberazione non fu un momento unico ma coinvolse le città del nord Italia in momenti diversi della primavera di 70 anni fa.

Ci incontreremo la sera del 24 aprile alle 22.30 in piazza del Nettuno, accanto al Sacrario dei caduti partigiani. L’invito è rivolto a tutti e tutte. Con noi di Radio Città del Capo ci saranno gli amici di Libera, dell’Arci provinciale, dell’associazione Prendiparte che concluderà in piazza del Nettuno una fiaccolata sui luoghi della Resistenza nel centro di Bologna.

Noi saremo lì con la nostra musica che verrà proposta dai nostri conduttori, una sorta di “playlist della Liberazione” che sarà la colonna sonora della serata aperta da una versione di Bella Ciao musicata da Paolo Fresu.

Abbiamo parlato dell’iniziativa durante una puntata speciale di AngoloB nella quale è intervenuto anche il direttore dell’Istituto storico Ferruccio Parri Luca Alessandrini che ci ha aiutato a contestualizzare storicamente il momento.

ecco il podcast

      podcast liberi di cantare e ballare

manifesto_24_aprile_def

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.