I dischi della settimana di Class, Maps e Humus

dischisettcentro

DiscoClass
Bob Moses – All in All – Domino
Combustione di suoni romantici e vagamente tristi miscelati ad un elettronica deep, dal duo metà canadese  e newyorchese.  Tutti i pezzi erano precedentemente usciti in tre ep tra il 2012 e il 2014, con atmosfere che ricercano contatti con rock e sonorità dreamy. Raccolta affascinante che ci fa aspettare il loro primo vero lp. Struggenti.

DiscoMaps
Sufjan Stevens – Carrie & Lowell- Asthmatic Kitty
Con il settimo album in studio, il musicista del Michigan affronta il dolore per la perdita di una madre tanto difficile quanto importante, ritratta insieme al patrigno sulla copertina di un disco che prende il titolo dalla coppia. Dopo tante sperimentazioni, non sempre riuscite, Stevens affida le sue confessioni a un registro intimo e acustico, con una manciata di canzoni struggenti registrate, talvolta, in luoghi lontani da studi e con apparecchiature di fortuna.

DiscoHumus
Neil Cowley Trio – Touch and Flee – Naim
È dal 2005 che il pianista londinese Neil Cowley porta avanti questo progetto, che rappresenta una ventata di freschezza nell’arte del trio jazz. Avvolgenti atmosfere cool e ammiccamenti pop sono combinati con sapiente eleganza e maestria. I momenti più tellurici si rifanno chiaramente alla lezione del trio guidato dal compianto Esbjorn Svensson. Sicuramente uno degli alfieri del modern-jazz contemporaneo. Con lui Rex Horan al contrabbasso e Evan Jenkins alla batteria.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.