Handmade Festival 2015: e sono otto!

handmade

27 mag.- Sono ben diciannove gli artisti italiani ed internazionali che condivideranno i tre palchi dell’Handmade Festival, in programma martedì 2 giugno a Guastalla (RE). L’apertura dei cancelli è prevista per le 12, mentre i concerti iniziano alle 14. Prosegue la collaborazione col festival Musica nelle Valli e il suo organizzatore Tiziano Sgarbi (Bob Corn), che per il secondo anno curerà un palco con cinque artisti.  Come suggerisce il nome della rassegna, l’idea di fondo è quella di valorizzare, oltre che, ovviamente, la musica, altre componenti locali come il cibo e l’artigianato. Grande attenzione dedicata all’ecologia, con l’uso di materiali eco-compatibili (tra cui gli ormai famosi bicchieri disegnati da artisti, ben due quest’anno, ma non ci è stato svelato nulla di più). La formula del festival, che vede Radio Città del Capo come media partner, è per il secondo anno consecutivo quella dell’up to you, ovvero ad offerta libera.

Per Jonathan Clancy, uno degli organizzatori dell’evento che abbiamo raggiunto telefonicamente, l’offerta libera li ha aiutati a mantenere quel “sapore”, artigianale ed ecologista, che contraddistingue l’Handmade. A questo proposito, l’obiettivo è “sensibilizzare ogni anno su cosa voglia dire fare questo tipo di festival“. Che questa sia una priorità è confermato dal fatto che “non esiste un backstage, e tutto è montato lì dentro”. Un’altra peculiarità è un tabellone ricercato, che vede anche band provenienti da paesi “esotici”: ad esempio, i greci Acid Baby Jesus e i neozelandesi Surf City. “A me piace il fatto che quando esce il cast magari molti dicono chi sono questi e poi pian piano li scoprono”, dice Clancy. La rassegna è nata con l’intento di creare qualcosa che assomigliasse al “classico festival all’estero con tanti palchi, tanti gruppi, musica di un certo tipo”. Una tipologia che per Clancy sta prendendo piede, con esempi come il Beaches Brew, lo Zanne Festival, il Vasto Siren Festival o eventi di musica elettronica come il Club to Club.

L’appuntamento è dunque il 2 Giugno dalle 12.
Alle 14 iniziano i concerti
, che vedono alternarsi sui palchi A e B:
DIIV; Jennifer Gentle; Warm Soda; Colleen Green; In Zaire; Surf City; Acid Baby Jesus; WOW; HAVAH; Melampus; Welcome Back Sailors; Lay Llamas; Wolther Goes Stranger; Tempelhof (con Gigi Masin).
Sul palco curato da Musica nelle Valli suoneranno:
SJ Esau; Comaneci; Pueblo People; Holiday Inn; MOOD.

Fernando Giacinti

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.