Ghostpoet: un disco nato per il live. L’intervista.

GHOSTPOET giusto

16 apr. – “Vivo nel mondo, sono parte del genere umano. Per me è importante parlare di questo tipo di appartenza, parlare di cose a cui tutti possano relazionarsi, insomma che le persone possano sentire come loro. Mi interessa anche il concetto di sopravvivenza e come celebrarlo e documentarlo al giorno d’oggi”: così ai nostri microfoni Ghostpoet, protagonista dell’imminente roBOt Paths #3.

Ghostpoet, al secolo Obaro Ejimiwe, ha esordito con botto. Già nominato per il prestigioso Mercury Prize nel 2011, quando debuttava con Peanut Butter Blues And Melancholy Jam, il vocalist polistrumentista è ora al terzo album, che è stato di recente un nostro disco della settimana: si chiama Shedding Skin, cambiare pelle, anche musicalmente. “Come esseri umani siamo in costante trasformazione ed evoluzione” ha spiegato durante l’intervista a Maps appena trasmessa. “Ho pensato che questo album segnasse un nuovo percorso nella mia vita: forse questa pelle che si squama e va via è quella legata ai capitoli e alle esperienze precedenti, prima di intraprendere nuove strade. È per questo che ho scelto il titolo Shedding Skin.”

All’esplorazione di sonorità inedite, in un mix personalissimo di alt-rock e hip hop, Ghostpoet salirà sul palco del TPO, sabato 18 aprile, non più solista ma accompagnato da una band (basso, chitarra, batteria, tastiere e corista). Ci ha parlato anche di questa scelta, della nuova prevalenza di strumenti acustici e di come questo influenzi i suoi concerti: “Ho fatto un album che potesse funzionare live, più immediato e intenso. Prima di tutto come ascoltatore, come amante della musica, voglio che tutti quelli che vengono al live vivano un’esperienza grandiosa”.

In definitiva, un live imperdibile – con la media partenership di Radio Città del Capo – per gli affezionati dei “sentieri del roBOt” che ha già visto due spin-off di grande qualità con Ben Frost+Nicola Ratti e Andy Stott+Vessel.

Serena Riformato

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.