Furto da 100mila euro all’Ant. “Uno sfregio. Avevano il codice aziendale d’ingresso”

Bologna, 26 ago. – È un danno di quasi 100.000 euro quello subìto nelle ultime settimane da Fondazione Ant, bersaglio di ben quattro furti successivi nelle diverse sedi tra la prima periferia e il centro di Bologna. “Uno sfregio” per l’associazione che si occupa di assistere i malati di cancro, dice il presidente onorario di Ant Franco Pannuti.

Ad essere attaccata la sede dislocata di via Veronese, fulcro della logistica per la raccolta fondi. Il magazzino è statao svuotato lo scorso weekend. Rubati tre nuovi furgoni, pc, cellulari, un generatore elettrico e altro materiale.
Il fondatore e presidente onorario di Ant Franco Pannuti conta sulla generosità dei bolognesi per recuperare i 100mila euro. “Ma cambieremo le misure di sicurezza, fino ad adesso basate sulle fiducia. I colpi sono stati messi a segni utilizzando il codice aziendale d’ingresso per aprire le porte”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.