Fittoni sotto le due torri. “Una selva fallica”

 

Bologna, 28 ago. – Parlano di “scempio” e di “selva fallica in piazza Ravegnana” le associazioni e i singoli che stanno bocciando i fittoni collocati sotto le due torri per proteggere l’area pedonale. Il giudizio estetico è decisamente negativo da parte di una trentina di singoli fra urbanisti, architetti e storici – fra loro anche Eugenio Riccomini e Pier Luigi Cervellati – e di tre associazioni: Italia Nostra, Comitato per Bologna storico artistica, Società di Santa Cecilia – Amici della Pinacoteca di Bologna.

La soluzione scelta dal Comune di Bologna è “una presenza invasiva” e la chiusura delle strade sotto le torri “impedirà l’accesso ai mezzi di soccorso“, avverte Jadranka Bentini di Italia Nostra, già sovrintendente per in Beni artistici e storici. Anche per lei si tratta prima di tutto di una questione estetica e l’impatto avrebbe potuto essere meno forte diradando i fittoni o usando altri metodi dissuasori. “La città non è fatta solo per le biciclette”, afferma l’ex sovrintendente

La preoccupazione sul passaggio dei mezzi è condivisa da alcuni passanti che abbiamo interpellato questa mattina. Sull’aspetto estetico, invece, le impressioni sono discordanti

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.