La “Fiera del biologico” approda all’Expo

Bologna, 20 apr. – BolognaFiere andrà all’Expo 2015 con il biglietto da visita del biologico, quello di Sana. Il progetto che presenterà è il Parco della Biodiversità: 8500 mq, una vasta area verde in cui si propone un percorso tematico attraverso il patrimonio naturale della biodiversità in Italia. Nella grande area verde, tra alberi, piante e campi, verranno mostrati i diversi esempi di coltivazione nella agro-biodiversità italiana: in scena, come una fattoria biologica, trecento specie di piante, le terre naturali e le colture delle zone del paesaggio italiano dalla montagna alpina alla Pianura Padana, dall’Apennino alle pianure e alle coste mediterranee. Ospite del parco sarà anche l’attivista ambientalista, già ospite di Sana, Vandana Shiva che si prevede arriverà a Milano il 16 maggio.

Alla presentazione era presente anche il Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina che, a fronte dei ritardi del padiglione Italia, ha dichiarato che la sfida dell’Expo non è una sfida vinta, ma “da vincere, che possiamo assolutamente vincere ed in parte già vinta: in un momento tanto difficile avere questa grande occasione non era affatto scontato, è un tema geopolitico cruciale”. “Stiamo lavorando tantissimo, ci vuole un po’ di ambizione, di positività” ha detto il Ministro. A giudizio di Martina, ancora, l’esposizione universale “lascerà un’eredità fondamentale per l’Italia legata alla consapevolezza che siamo la patria della bellezza e del gusto attorno a cui possiamo costruire un pezzo della nuova economia del Paese. Lascerà – ha concluso – un indotto sul piano economico e produttivo tutt’altro che banale, poi lascerà un’eredità immateriale come la Carta di Milano che stiamo ultimando e presenteremo il 28 aprile”.

Martina ha poi toccato anche il tema sicurezza dicendo che il fatto che “si confonda la giusta attenzione alla questione della sicurezza con l’idea che andare lì” ossia all’Expo, “sia insicuro: è una follia per questo paese, stiamo lavorando tutti perché di fronte a grandi eventi di caratura internazionale i livelli di sicurezza e di controllo siano all’altezza. La sicurezza e la piena fruizione di questa occasione vanno di pari passo e quando vedo che qualche classe” di scuola “rinuncia all’Expo per la paura di attentati, in un paese forte come l’Italia dico no, non esiste”. Inoltre, ha proseguito Martina, esasperare mediaticamente il tema “non lo trovo un mestiere utile al Paese”.

Novità anche per il SANA di Bologna che a settembre ospiterà gli Stati Generali sul biologico e il Forum internazionale del Biologico. L’annuncio del Presidente di BolognaFiere Duccio Campagnoli

Damiana Aguiari e Serena Riformato

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.