Fermi alle 10.25 – Marco Vigna, infermiere, e Franco Baldoni, chirurgo

La registrazione della decima puntata della trasmissione speciale dedicata alla conoscenza storica e alla memoria della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980.

Quel 2 Agosto, Marco Vigna, infermiere e coordinatore delle ambulanze dell’ospedale Maggiore, era impegnato in una riunione in comune che il nuovo assessore alla sicurezza sociale Antonio Belcastro aveva convocato per tentare di porre rimedio ai disservizi cronici che affliggevano il sistema delle ambulanze. “C’è un incidente: le ambulanze o sono troppe o non arrivano” scriveva il Resto del Carlino di sabato 26 luglio. Per uno scherzo del destino, una settimana dopo, furono gettate le basi di quello che diventerà Bologna soccorso e l’intero sistema di soccorso nazionale del 118.

Della storia del professor Franco Baldoni, chirurgo del Maggiore, ci aveva parlato Maria Dolores D’Elia: “Con un caffè gli salvai la vita”. Il professor Baldoni quel giorno era smontato dalla notte ed era andato in stazione per partire con la moglie alla volta di Riccione. Quando la stazione esplose stava salendo le scale del binario 6. Dopo i primi attimi di spaesamento, raggiunsero piazza Medaglie d’oro e si resero conto delle dimensioni della tragedia. Il professor Baldoni accompagnò a casa sua moglie e corse in ospedale, al suo posto di lavoro, per assistere i feriti.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.