Faac al 100% della curia di Bologna

Bologna, 7 mag. – L’azienda che fu di Michelangelo Manini è ora al 100% di proprietà dell’arcidiocesi di Bologna. Via Altabella ha infatti formalizzato l’acquisto delle quote finora in mano alla francese Somfy a ggiungendole a quelle ricevute due anni fa con un’eredità che ha aperto un lungo contenzioso con alcuni parenti di Manini, ormai concluso.

Ne dà il notizia il Corriere di Bologna, che spiega come la curia abbia intenzione di delegare completamente la gestione della società al management. Nel futuro prossimo della Faac non ci sarebbe la quotazione in Borsa, ma l’idea di continuare a crescere attraverso nuove acquisizioni. Confermato anche l’intento di chiudere lo stabilimento di Grassobbio nel bergamasco – considerato un doppione di quello a Zola Predosa – secondo l’accordo sindacale che riguarda 50 lavoratori.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.