Enrico Fermi in mostra a Bologna

fermi

Bologna, 29 feb – Prosegue la mostra dedicata alla vita e alle scoperte di Enrico Fermi. “Una duplice genialità tra teorie ed esperimenti si può visitare fino al 22 maggio in via S.Isaia 14 (all’interno della ex-Chiesa di San Mattia) prima che venga trasferita nella sua definitiva sede a Roma, l’Istituto di Fisica di via Panisperna.

Fu proprio là che nel 1934 i “ragazzi” di Fermi diedero vita agli esperimenti di avanguardia sulla radioattività che portarono al premio Nobel nel 1938, prima che Fermi si trasferisse negli Stati Uniti quando vennero promulgate le leggi razziali da parte del regime fascista.

Questa mostra ha esordito al festival della scienza di Genova dove è stata vista da 15mila persone e arriva a Bologna grazie alla collaborazione con l’Inaf, l’Istituto nazionale di fisica nucleare.

Tra i curatori la dottoressa Luisa Cifarelli, attuale presidente del Centro Fermi e docente di Fisica all’università di Bologna, racconta il fisico nella duplicità della sua figura: “grandissimo teorico quantistico e ottimo docente e divulgatore da un lato e geniale sperimentatore dall’altro”.

Fermi, con le sue grandi intuizioni fin da giovanissimo (una su tutte l’interazione nucleare debole, pari per importanza a quella della forza gravitazionale o elettromagnetica), fu uno dei fisici italiani più noti al mondo, più all’estero che nel nostro Paese.

fermi019

La mostra ha anche un aspetto interattivo con filmati ed effetti grafici in 3D. E’ visitabile tutti i giorni fino al 10 aprile, ad ingresso gratuito, dalle 10:00 alle 18:00 (tranne il lunedì).

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.