“Emilia Romagna 100% ultraveloce entro il 2020″. Banda ultralarga e formazione

pane-e-internet

Foto di Sara Ferri sulla pagina Facebook di Pane e Internet

Bologna 7 mar. – La Regione promette “Banda ultralarga per il 100% della popolazione dell’Emilia Romagna entro il 2020″. “Un piano di investimenti che riusciremo a realizzare grazie ai fondi europei e uno stanziamento da 180 milioni di euro da parte del Governo”, ha spiegato a Pensatech l’assessore regionale alle infrastrutture Raffaele Donini.
Il piano della Regione può contare su un investimento da 180 milioni di euro per l’Emilia Romagna, previsto dall’accordo di febbraio tra Regioni e Ministero dello sviluppo economico, oltre ai 75 milioni già previsti dai fondi europei. Si interverrà così su tutte le cosiddette “aree bianche“, cioè quelle a fallimento di mercato, per la banda ultra larga, con collegamenti in fibra ottica da una velocità da 30megabit. L’obiettivo europeo per il 2020 prevede anche il 50% di copertura della popolazione con una banda ultra larga ad una velocità di  100 megabit.

Ma le infrastrutture non bastano. Il digital divide riguarda anche le competenze informatiche, soprattutto nella popolazione adulta e anziana che rischia di venire emarginata se non in grado di stare “al passo con l’evoluzione”. Il progetto Pane e Internet, è nato per questo, proponendo su tutta la regione corsi alfabetizzazione informatica. Ora è ad un punto di svolta, con il coinvolgimento di enti locali e attori presenti sui vari territori. A Pensatech era ospite Agostina Betta, responsabile del progetto.
Milena Cecchini spiega come funziona il punto Pane e Intenet di Rimini.

Download

Dal 14 al 20 marzo si terrà anche nella nostra regione la “Get Online Week” (GOW), manifestazione promossa dalla rete Telecentre Europe, alla quale aderisce la Regione Emilia-Romagna tramite Pane e Internet ed Ervet.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.