Electric Lorem per Apolide Festival

Apolide_Radio

Ultimi giorni di Luglio. Il caldo morde così forte che quasi rimpiangi l’estate dei tuoi sette anni passata a Ladispoli con il parentame al completo.
Ma ora sei qui, in città. Pochi soldi, tanta voglia di circondarsi di fresco e musica. Che fare? La risposta potrebbe essere Apolide Festival, che si svolge tra il 28 e il 31 luglio nell’area naturalistica di Pianezze Vialfrè, in provincia di Torino. Giunto ormai alla sua tredicesima edizione, l’evento si pone l’ambizioso obiettivo di radunare una cinquantina di artisti e migliaia di corpi sudati e ballanti in un’area verde di centomila metri quadrati. Workshop, esposizioni, area bambini, sessioni mattutine di yoga e…Calcutta. Ma anche tanta, tantissima buona musica: dalle sonorità più prettamente Pop di Jain  al cantautorato elettrico di IOSONOUNCANE, fino ad arrivare all’elettronica nella sua rappresentazione più sperimentale e “nostrana”. Da segnalare, tra gli altri, il nostro buon Santhiago a.k.a. Andrea Vecchio e Luskaet, entrambi in trasferta da Bologna. I palchi sono tre e si fa sul serio da mattina a sera, anzi, notte. Oltre al classico Main e l’elettronico Soundwood (Philippe Renard, Degio’s, Tom Is Yes & Under, EXIT, Diogenes, Sonambient, Fiodor, Gianni Coviello, Ai Lati, Riccardo Plan, Gue & Lo2, N.O.N., FM Harlock) è d’obbligo un approfondimento per quanto riguarda il Boobs stage (non solo per il nome): breakfast live, reading e concerti che invitano alla contaminazione e alla fuga da quelli che sono i nostri territori musicali, facendoci sentire Apolidi, quantomeno musicalmente parlando. Infine, un dettaglio non da poco: l’abbonamento per tutti e quattro i giorni costa venti euro tondi tondi e comprende il camping. Pagherete meno di una giornata di mare a Ladispoli, davvero.
Insomma, concludiamo consigliandovi di prendere qualche giorno di ferie, oppure di boicottare quell’ultimo, sadico esame della sessione estiva. Ne varrà la pena.

Gli organizzatori dell’ Apolide Festival (Salvatore Perri e Filippo Tha) sono stati ospiti telefonicamente sulle frequenze di Radio Città del Capo durante la trasmissione il Salotto di Electric Lorem raccontando i vari retroscena del festival.

 

Federico Blonda – Electric Lorem

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.