E se la periferia fosse tutto? Claudia Durastanti a La colazione dei campioni.

s05e2

Ospite della seconda puntata di quest’anno de La colazione dei campioni è la scrittrice Claudia Durastanti in libreria con il suo terzo romanzo Cleopatra va in prigione edito da minimum fax.

Con una lingua asciutta e misurata Claudia Durastanti racconta il triangolo amoroso tra Caterina, Aurelio e Il poliziotto (un personaggio identificato sempre con la sua professione), attraverso una Roma periferica fatta di cantieri, sale bingo e night club che ha la forza di assurgere a un ruolo di primo piano caratterizzando fortemente le vite dei personaggi.

Avevamo visitato pure i club di Porta Maggiore, con gli eroinomani illuminati dal neon appostati tra gli interstizi dei palazzi, posti pieni di specchi e velluti dove i ragazzi stavano con l’aria ammosciata e invece di ballare strisciavano sui muri come ragni o facevano mosse da kung fu su una musica che li deprimeva ancora di più; o in quelli luccicanti e pieni di sudamericani vicino alla stazione Termini dove era impossibile ordinare un cocktail senza ananas.

Ai nostri microfoni Claudia Durastanti ci ha raccontato l’idea di scrittura che sta dietro Cleopatra va in prigione.

Tracklist:

  • Devendra Banhart, Saturday Night da Ape in Pink Marble, Nonesuch Record, 2016
  • Bob Dylan, I want you, da Blonde on Blonde, 1966
  • Regina Spektor, Small Bills, da Remember us to life, 2016
  • Jack White, Sugar never tasted so good,  da Acoustic Recordings 1998-2016

 

      lcdc_s05e02-rcdc

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.