Diritti gay. Merola contro Caffarra: “Parole incomprensibili”

Bologna, 20 giu. – E” scontro tra il sindaco di Bologna e l”arcivescovo del capoluogo emiliano, cardinale Carlo Caffarra, sul terreno del riconoscimento dei diritti gay. Il prelato, in un”intervista alla rivista ”Tempi”, ha commentato cosi” l”approvazione da parte del Parlamento europeo, nelle scorse settimane, di un rapporto in cui si parla esplicitamente dell”esistenza di “famiglie gay”: l”Europa “sta morendo”, sostiene Caffarra, poiche” “non c”e” stata civilta” che sia sopravvissuta alla nobilitazione dell”omosessualita””. Quella sul terreno dei diritti degli omosessuali e” una delle campagne su cui il primo cittadino Virginio Merola si e” speso di piu” durante il mandato e stamattina, trovandosi tra “gli amici” del Cassero, lo storico circolo Arcigay bolognese, il sindaco del Pd coglie l”occasione per commentare le dichiarazioni di Caffarra con parole affilate, tanto da accostare il nome del cardinale al leader della Lega nord, Matteo Salvini. “Oggi ho letto- afferma Merola aprendo i lavori di un”iniziativa dedicata al tema dei rifugiati- che abbiamo capito dove nascono tutti i problemi, che la decadenza del mondo occidentale nasce con il riconoscimento dei diritti degli omosessuali”. Quantomeno, “forse allora Salvini ha trovato una via piu” breve per prendersela con qualcuno e ci lascia in pace sui profughi”, aggiunge il sindaco: concetto espresso “non con ironia ma con un po” di sconcerto”, precisa Merola.
Poco dopo, lasciando il Cassero, il primo cittadino ribadisce di non aver affatto apprezzato l”uscita dell”arcivescovo: “Mi pare un po” forte dire che l”Europa entra in crisi perche” c”e” il riconoscimento dei diritti degli omosessuali. Francamente mi pare che abbiamo molti altri problemi oggi e se magari riconoscessimo i diritti degli omosessuali, qualche passettino in avanti lo faremmo”. Aggiunge Merola: “Mi pare che ci siano delle dichiarazioni non troppo meditate e soprattutto fuori dal contesto in cui stiamo vivendo, che non e” un contesto in cui e” necessario additare qualcuno come la causa di tutti i mali”. Alle parole di Merola fanno eco quelle dell”assessore al Welfare, Amelia Frascaroli, che partecipa allo stesso dibattito e dichiara di aver letto “con sorpresa” le dichiarazioni di Caffarra. Di fronte a chi afferma che l”Europa “sta decadendo e fallendo” a partire dal riconoscimento dei diritti degli omosessuali, “il fatto che noi siamo qui stamattina e” significativo esattamente del contrario”, commenta Frascaroli, cattolica ed ex dirigente della Caritas diocesana: “Se abbiamo un minimo di prospettiva” e” proprio perche” esistono “mondi resistenti che per fortuna ci riportano ancora a valori di fondo”. (Fonte Dire)

Get the Flash Plugin to listen to music.