Dentro Sel nasce la fronda anti Merola

Bologna, 9 sett. – Sotto le Due Torri c’è almeno un circolo di Sel che sta abbandonando le posizioni della dirigenza del partito, e cioè l’alleanza – a livello locale – col Partito Democratico. Una sortadi  fronda anti sindaco e anti Pd, venuta alla luce con la pubblicazione su facebook del verbale di riunione di fine agosto del circolo Marcella Di Folco, uno dei grandi circolo del centro città di Sel.

Eleonora Cerioni è la coordinatrice del Marcella Di Folco. “Guardiamo al progetto di Coalizione civica di Zani, con loro ci stiamo sentendo e non siamo i soli a Bologna. Molti compagni, penso a quelli del circolo Volonté, sono sulla nostra stessa lunghezza d’onda”.

A Ravenna invece il deputato Giovanni Paglia ha appoggiato la scelta maggioritaria del partito locale di rompere con il Pd e il centrosinistra, per quanto con alcune defezioni importanti come l’ex assessore regionale Guido Pasi.

Di tutt’altro avviso l’assessore regionale Massimo Mezzetti, che nei giorni scorsi ha postato l’intervista del segretario Niki Vendola (“Alle amministrative alleanze con il Pd ovunque è possibile”) e un lungo “vademecum” su facebook per un nuovo partito “di lotta e di governo”, invitando ad abbandonare “l’idea di concorrere nelle elezioni comunali ovunque con liste alternative e antagoniste al Pd”, “a meno che qualcuno non pensi che la nostra strategia futura debba essere l’alleanza” con il M5s, chiarisce.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.