Decrescita: ideologia individualista o pratica rivoluzionaria?

Decrescita_2

La decrescita è, secondo la definizione che ne dà il sito del Movimento per la decrescita felice, “una corrente di pensiero politico, economico e sociale favorevole alla riduzione controllata, selettiva e volontaria della produzione economica e dei consumi, con l’obiettivo di stabilire relazioni di equilibrio ecologico fra l’uomo e la natura, nonché di equità fra gli esseri umani stessi”. Andrea Strozzi, ex dirigente d’azienda, ha deciso di praticarla la decrescita e in “Vivere Basso, Pensare Alto”, Terra nuova Edizioni, racconta il perché e il come ha deciso di cambiare vita. E così di cambiare il mondo.

Luca Simonetti, di professione avvocato, non ha alcuna intenzione di consumare meno o di produrre da solo l’insalata. E’ convinto, citando Karl Marx, che la decrescita sia solo un’ideologia individualista che non potrà mai cambiare il mondo. Per cambiare sistema economico secondo Simonetti ci vuole in primis un ragionamento sui rapporti di produzione. In seconda battuta, non è con l’esempio personale, del singolo, ma con la politica organizzata, con i partiti, che si può premere per un cambiamento. La critica ai decrescisti, Simonetti l’ha scritta per i tipi di Longanesi: “Contro la decrescita. Perchè rallentare non è la soluzione”.

Strozzi e Simonetti sono stati nostri ospiti durante una puntata monografica di KmZero dedicata ad un confronto sulla decrescita: Ideologia individualista o pratica rivoluzionaria?

      KmZero_decrescita

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.