Debitori, insolventi e “diritto all’insolvenza”

Bologna, 21 set. – Siamo sempre di più una società di debitori, spesso inconsapevoli e a volte insolventi. Ma non abbiamo gli strumenti per evitare di cadere nel sovraindebitamento. Ci mancano le competenze finanziarie e giuridiche per evitare crisi individuali, aziendali, commerciali. Ne sono convinti gli organizzatori di InsolvenzFest, una tre giorni di dialoghi pubblici interdisciplinari sull’insolvenza, giunta alla quinta edizione. Per la prima volta si svolgerà a Bologna, dal 23 al 25 settembre, con il patrocinio del Comune. Gli incontri – gratuiti ma con preiscrizione – con giuristi, filosofi, economisti, giornalisti saranno nel convento di S. Domenico, alla Fondazione forense e a Palazzo Zambeccari.
Ne abbiamo parlato con Massimo Ferro, consigliere della Corte di Cassazione e direttore culturale dell’evento, ideato dall’Osservatorio sulle crisi d’impresa. Con Mirella Bompadre, presidente del Consiglio dell’Ordine dei commercialisti di Bologna, abbiamo parlato dell’organismo per la composizione delle crisi da sovraindebitamento, introdotto dalla cosiddetta legge salva-suicidi del 2012. Infine con Franco Berardi Bifo abbiamo parlato in chiave politica del debito, ricordando l’esperienza del movimento per la Santa Insolvenza del 2011, che rivendicava il diritto all’insolvenza.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.