David Bowie is in Bologna

Immagine2

Bologna 18apr. –  Sbarca a Bologna l’attesa mostra sul Duca Bianco. Dal 14 luglio al 13 novembre il MAMbo ospiterà “David Bowie Is” in esclusiva per l’Italia, la prima retrospettiva internazionale dedicata alla carriera dell’artista inglese. La mostra è partita nel 2013 dal Victoria&Albert Museum di Londra, ente che sotto la cura di Victoria Broakers e Geoffrey Marsh l’ha organizzata, e da lì è approdata negli Stati Uniti, in Australia, Brasile, Germania, Olanda e Francia. Ora finalmente in Italia, la location che l’ha spuntata su Roma Milano e Mantova è stato proprio il Museo d’Arte Moderna di Bologna.

Sarà un allestimento che toccherà tutta la carriera di David Bowie nelle sue contaminazioni e nella sua eterogeneità. Un percorso sviluppato utilizzando numerosi contenuti multimediali e più di 300 oggetti appartenuti all’artista, dai testi originali manoscritti ai suoi costumi, dalle fotografie ai suoi strumenti personali, attraversando diversi ambiti artistici come lo stesso Bowie ha saputo fare, con la musica prima vera protagonista del suo esprimersi, fino al design, al teatro e all’arte contemporanea.

La rassegna è divisa in tre sezioni: la prima introduce il pubblico ai primi anni di vita e di carriera di Bowie nella Londra degli anni ’60; la seconda riguarda il processo creativo dell’artista attraverso la sua musica e il suo stile; la terza, infine, farà rivivere i momenti dei grandi concerti live.

“Sono felice di essere nella bellissima Bologna – ha detto Victoria Broackes -Bowie è stato un innovatore nel settore musicale e un ispiratore per intere generazioni di artisti e performer, è un’icona per tutto il mondo. E con questa esposizione abbiamo voluto creare qualcosa di totalmente nuovo, che rappresenta lo spirito creativo di Bowie e che si concentra sui suoi suoni e le sue visioni”.

“La città è felice di ospitare questa mostra che abbiamo voluto con determinazione – ha detto il sindaco Virginio Merola – Sarà un evento imperdibile, invitiamo tutti a restare ‘fulminati’ nella mente”.
L’esposizione ha un costo di un milione e 400 mila euro, a cui ha contribuito il Comune con 130 mila euro. Per l’occasione gli orari di apertura del MAMbo saranno dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19, il giovedì invece apertura fino alle 23. Il biglietto costerà 15 € a prezzo intero.

L’intervista a Laura Carlini Fanfogna, direttrice Istituzione Bologna Musei in merito alla mostra.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.