David Bowie is (in town): la mostra a Bologna

Mambo-Bowie-Kframe  (11)

Foto © Kframe fotografia grafica & video

Bologna, 14 lug. – È la tuta rigida a righe disegnata dallo stilista Kansai Yamamoto per il tour di Alladin Sane del 1973 ad accogliere il visitatore, all’ingresso della mostra David Bowie Is, quasi a fare gli onori di casa.

Ed è proprio in una casa che si ha l’impressione di entrare quando si varcano le soglie di David Bowie Is, la mostra itinerante organizzata dal Victoria and Albert Museum di Londra, approdata a Bologna per la prima e unica data italiana, che ha aperto al pubblico da poche ore al Mambo, il Museo di Arte Moderna della città.

Una casa che è al contempo pubblica e privata, così come la fruizione della musica e l’amore per un artista.
Ci si ritrova a passeggiare tra i costumi di scena, i testi originali di Space Oddity, Heroes, Rebel Rebel, fino a ritrovarsi davanti alle chiavi della casa berlinese che Bowie condivise con Iggy Pop, passando per gli oggetti dei film in cui Bowie ha recitato, le partiture e i libri che hanno influenzato il suo pensiero. Si passeggia con le cuffie che trasmettono audio di interviste, rumori ambientali, talvolta le esibizioni dei concerti e che restituiscono – insieme alle installazioni video – una dimensione interattiva e multimediale che non fa altro che rapire lo spettatore che, ancora, si trova a vivere un’esperienza privata in compagnia di altre migliaia di persone.

Una mostra che non poteva che essere multimediale e multidimensionale come è stata la vita, l’arte e la carriera di Bowie e che restituisce bene la vastità di influenze e interessi che l’artista scomparso a gennaio ha avuto.

L’esposizione sarà visitabile fino al 13 novembre ed è accompagnata da un ricco programma off fatto di proiezioni cinematografiche, serateincontri, concerti.

Ascolta le parole di Lorenzo Sassoli De Bianchi, presidente di Bologna Musei e guarda la gallery:

“E’ una mostra straordinaria, soprattutto la valorizzazione degli spazi del nostro museo con un allestimento di questo tipo è portata ai massimi livelli”, ha dichiarato l’assessore alla Cultura del Comune di Bologna Bruna Gambarelli:

 

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.