Crolla un soffitto sotto i portici in via Matteotti. Un ferito

crollo soffitto portici via matteotti

Bologna, 14 set. – Diversi metri di soffitto si sono staccati e sono caduti al suolo verso le 10,20 dal portico davanti a Corte Matteotti, in via Matteotti. A staccarsi dall’edificio solo materiale leggero: calcinacci, polistirolo e listelli di metallo. Il crollo è avvenuto in una zona di grande passaggio pedonale, a pochi metri dalla fermata degli autobus. Un passante di 52 anni è stato colpito dai calcinacci e ha riportato ferite lievi. Medicato, e stato portato in ambulanza in ospedale e nel pomeriggio dimesso.

Dopo il crollo di parte del soffitto i pompieri sono saliti col braccio meccanico per “scavare via” con gli scalpellini i materiali ancora pericolanti. Il traffico è tornato regolare in meno di un’ora.

Il procuratore aggiunto di Bologna Valter Giovannini ha aperto un fascicolo di indagine, al momento a carico di ignoti. Di recente erano stati fatti dei lavori proprio al soffitto del portico. A detta degli abitanti di Corte Matteotti e dell’amministratore il soffitto non presentava nessun segno di cedimento. “Né crepe né infiltrazioni”, spiega una signora.

 

Il procuratore aggiunto di Bologna Valter Giovannini ha aperto un fascicolo di indagine, al momento a carico di ignoti. Di recente erano stati fatti dei lavori proprio al soffitto del portico. A detta degli abitanti di Corte Matteotti e dell’amministratore il soffitto non presentava nessun segno di cedimento. “Né crepe né infiltrazioni”, spiega una signora.

“Ho sentito un grande fragore e uscendo dal mio negozio ho visto un gran fumo provocato dai calcinacci”, racconta Alberto, un commerciante che lavora a pochi metri da Corte Matteotti, e ha visto rialzarsi da terra la persona colpita dal crollo.

Salvatore Francesco è l’amministratore di Corte Matteotti. “Bisognerà accertare le cause, certo non è un evento normale. Il grosso del fabbricato – precisa Francesco – è in mano all’Unicredit (Unicredit Leasing, ndr), la ditta che ha svolto i lavori è invece l’Unieco di Reggio Emilia”. Unieco conferma la notizia, ma al momento non rilascia dichiarazioni. I lavori sono stati eseguiti nel 2010. “In relazione alle notizie relative al crollo di via Matteotti n. 31, UniCredit – recita un comunicato dell’azienda – precisa che il cedimento ha interessato parte della copertura di una superficie che – da dati catastali – risulta comune a tutti i beni in  condominio”.

“Questa è una struttura vecchia, e magari ci sono state delle infiltrazioni – spiega un vigile del fuoco che è intervenuto in mattinata –  Il cartongesso crollato era nuovo è vero, ma evidentemente i tasselli sono stati impiantati nella pietra umida e troppo vecchia che si trovata al di sopra. Ora bisognerà mettere tutta la zona dei portici in sicurezza per prevenire eventuali nuovi crolli. I miei colleghi – spiega il vigile – hanno comunque già ‘scavato’ nel soffitto rimuovendo tutto il cartongesso ancora pericolante”.

“Nessun locale è stato evacuato – si legge in un comunicato del Comune di Bologna – solo lo studio dentistico sito al primo piano, in corrispondenza dell’area interessata farà accedere i pazienti dal lato garage per motivi di sicurezza”. Unicredit Leasing, proprietaria di parte dello stabile, si sta facendo carico della messa in sicurezza dello stabile e del soffitto del portico.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.