Conti tende la mano ai costruttori: a San Lazzaro nuove case, ma a consumo di suolo zero

Bologna, 25 nov. – Dopo aver cancellato la cosiddetta “Colata di Idice”, il Comune di San Lazzaro mette in campo una maxi-riqualificazione nel cuore della cittadina alla porte di Bologna: su un’area di 10 ettari in zona stadio verrà creato unico polo scolastico medie-elementari dove oggi ci sono le Jussi, creato un auditorium da 500 posti, con 60 nuovi posti macchina e 1,6 chilometri di pista ciclo-pedonale. Per la realizzazione del piano, che prevede anche la riqualificazione della piscina e dello stadio, costerà in tutto 18 milioni di euro, la Regione ha messo in campo tre milioni di euro. Di più: al posto delle vicine scuole Donini sorgerà un complesso residenziale da 30-35 appartamenti, ma “non ci sarà consumo di suolo ulteriore”, assicura il sindaco Isabella Conti.

Il Comune ha infatti intenzione di pubblicare un bando destinato a chi ha potenzialità edificatorie su territorio vergine (quindi anche ai mancati realizzatori di Idice) per costruire invece in quell’area. In più verrà realizzato un pozzo per sfruttare l’energia geotermica del suolo in maniera tale da rendere praticamente autosufficiente l’area riqualificata. “Un po’ come pionieri vorremmo mostrare come si fa la rigenerazione urbana di cui si parla tanto”, dice orgogliosa Conti, che oggi ha presentato il masterplan al fianco dell’assessore regionale all’Urbanistica Raffaele Donini. Un segnale chiaro e preciso al mondo dell’edilizia: costruire si puo’ ancora. “Non vorrei che si fraintendessero le intenzioni. Si è interpretata una certa visione del mondo come una contrapposizione- dice Conti- ma la realtà è che ci sono energie straordinarie nel mondo imprenditoriale. C’è stata una piccola scossa, è naturale quando la politica cessa di abdicare al proprio ruolo”.

Per Donini quello presentato oggi in Regione è nientemeno che un’anticipazione della nuova legge urbanistica che dovrebbe porre le basi per arrivare al “consumo zero” di suolo. “Nella nuova legge urbanistica non ci saranno interventi punitivi nei confronti dei costruttori, anzi vogliamo vincere insieme la sfida dell’innovazione e della qualità”, precisa l’assessore.San Lazzaro, sottolinea, “ci ha proposto un intervento che riassume gran parte degli intendimenti che abbiamo per la nuova legge che approveremo nel 2016″.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.