“Combattere le sentinelle in piedi è combattere l’ignoranza”

presidio limoni duri contro le sentinelle bolognaBologna, 20 apr. – Due piazze a pochi metri di distanza una dall’altra. Una, quelle delle sentinelle in piedi arrivate a Bologna per difendere la “famiglia naturale”, composta e silenziosa, con poche decine di persone disposte in file ordinate, tutte a testa bassa intente nella lettura di libri o testi che in qualche modo si contrappongono all’ideologia del gender, nuova ossessione della destra cattolica italiana. L’altra, quella animata dalle associazioni lgbt bolognesi (Cassero, Atlantide, Arcilesbica per citarne alcune), colorata, rumorosa e allegra. A dividere i due gruppi polizia e carabinieri. E così ieri pomeriggio in Piazza Santo Stefano è andata in scena una contrapposizione a distanza, con gli oltre 300 partecipanti del presidio anti-sentinelle che hanno chiesto di poter entrare in piazza, ma sono stati costretti a restarne fuori, all’altezza di vicolo Alemagna.

“Alla veglia delle sentinelle intolleranti abbiamo risposto con musica, canti e colore“, dice Valeria Roberti del circolo Arcigay Il Cassero. “La teoria del gender non esiste – spiega l’attivista –  Il genere tocca tutte le persone e le società umane, quello che noi facciamo è scardinare le regole e gli stereotipi che ci obbligano a comportarci in un certo modo piuttosto che in un altro. Nessuno vuole omosessualizzare i più piccoli, vogliamo liberare corpi e pratiche, vogliamo essere libere di fare e di essere. Le sentinelle raccolgono l’ignoranza di alcune persone, è per questo che la teoria del gender sta avendo diffusione, ed è per questo che bisogna lavorare assieme per sconfiggerla”.

limoni duri

Uno dei momenti del presidio anti-sentinelle. “Se le sentinelle stanno in piedi – si legge nell’evento facebook ‘Limoni duri‘- noi froce lesbiche trans femministe antifasciste amiamo tante posizioni! Distese, in piedi a cantare, gioire e limonare!”

“Un’iniziativa – ha detto all’agenzia Dire Melissa Ianniello, presidente di Arcilesbica Bologna – che ha visto circa 300 persone scendere in strada al nostro fianco, a ridosso di una piazza S.Stefano vuota e senza pubblico con le Sentinelle, ma che noi ci siamo riprese appena sono andate via e le forze dell’ordine ci hanno permesso di entrare”. Una partecipazione sollecitata negli ultimi giorni grazie anche al tam tam sui social network: in pochissimi giorni la pagina Facebook “Le SentiLelle” ha raggiunto 1.350 adesioni. “Nessuno può negarci i diritti. Noi rivendichiamo la nostra autodeterminazione”, dice ancora Ianniello. Che torna a casa con un unico rammarico: “Ci è dispiaciuto non aver potuto avere un confronto pacifico con le Sentinelle, l’unico contatto è stato audio, perché sicuramente ci sentivano dalla piazza”. Arcilesbica ha contrapposto alle sentinelle le SentiLelle. “Riteniamo – si legge in una nota – che quello delle Sentinelle in piedi sia un fenomeno allarmante, da non sottovalutare, espressione di un’ideologia fascista, reazionaria, omofoba. Di fronte al loro immobilismo retrogrado, alla loro continua e sistematica azione di disinformazione spacciata per libertà di pensiero, alla loro perseverante volontà di negare diritti e disconoscere vite-identità-relazioni, noi scegliamo di scendere in piazza per rivendicare le nostre vite e le nostre esistenze, per veicolare e promuovere un’informazione che sia libera da pregiudizi e dogmatismo, e per diffondere la cultura ed il rispetto delle differenze. Crediamo che il silenzio non sia innocente: il silenzio discrimina, il silenzio nega, il silenzio opprime. Crediamo che l’omofobia non sia un’opinione: l’omofobia uccide. Crediamo che la libertà non sia manifestare per togliere: la libertà è trovare il coraggio ed il modo di vivere al meglio la propria vita nel rispetto di quella altrui”.

Al presidio anti sentinelle canti, colori ma anche tanta ironia. “Maschio e femminia ormai non si distinguono più. Magari! La famiglia naturale non esiste più. Magari! Non c’è più religione. Magari!”

sentinelle in piedi bologna

Le sentinelle in piedi in lettura silenziosa (foto facebook)

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.