Cipriani: “Sull’antistadio garantiremo tutti gli sportivi”

cipriani

Bologna, 2 nov. – L’idea di creare un “Nuovo Ulivo” del sindaco Virginio Merola, piace al presidente del quartiere Saragozza Lorenzo Cipriani. Lo ha dichiarato questa mattina ai nostri microfoni. La scorsa settimana, il primo cittadino di Bologna aveva annunciato di voler collaborare con l’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia per dare vita a questo progetto. “La mia non è una proposta alternativa al Pd, ma serve per rafforzarlo. Il Pd deve aprirsi. Ci sono molte persone che non vanno più a votare, il partito deve interrogarsi sul distacco dei ceti popolari e tenere unito il campo del centrosinistra”, aveva spiegato Merola. Già nel 2011 il sindaco, durante la campagna elettorale, aveva promosso l’idea di creare un nuovo centrosinistra. “Sono favorevole a tutti i progetti che tendano ad allargare la nostra area politica – ha detto Cipriani – perché sono convinto che un solo partito non basti all’Italia e serve un allargamento dei luoghi di discussione per arrivare a decisioni partecipate”.

Con il presidente del quartiere Saragozza, poi, si è parlato della ristrutturazione dello stadio Dall’Ara e dei problemi legati alla viabilità, ai parcheggi e alle strutture necessarie per i lavori. Nella zona stadio, in occasione dei match di calcio, si riversano migliaia di auto e se le partite vengono disputate di sabato o lunedì i problemi si acuiscono, essendo giorni lavorativi. Rispetto alla carenza di parcheggi per i residenti il presidente Cipriani ha annunciato la riapertura, nel 2017, del parcheggio di piazza della pace, dietro lo stadio. Cipriani, inoltre, ha detto che la struttura dell’antistadio, dove si trova una delle poche piste d’atletica della città e dove hanno sede molte società e associazioni sportive, non dovrebbe essere usata per la ristrutturazione del Dall’Ara. “Qualora dovesse esserci un coinvolgimento della struttura – ha assicurato Cipriani – prima saranno predisposti appositi spazi per tutti coloro che la utilizzano”.

Cipriani ha anche parlato del problema dei parcheggiatori abusivi all’ospedale Maggiore e ha chiesto di rafforzare la presenza di forze dell’ordine.

Garanzie arrivano anche alle associazioni che da anni lavorano nel quartiere, come YaBasta!, che ha una convenzione per l’uso degli spazi presso il Tpo di via Casarini che scadrà il 31 luglio, e il Cassero, per il quale la convenzione scadrà a fine anno. Secondo il presidente Cipriani queste realtà sono importanti per la socialità che riescono a creare attorno a loro e anche per l’opera di riqualificazione che fanno rispetto ai luoghi in cui si trovano. Per questo, il presidente di Saragozza, ha detto di essere favorevole a un rinnovo delle convenzioni che, però, non compete al quartiere, ma all’assessore alla Cultura, Bruna Gambarelli.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.