“Ciao amore, vado a combattere”. Dalla passerella al Muay Thai, la storia di Chantal


Bologna, 19 apr. – Ciao amore, vado a combattere è l’esordio alla regia di Simone Manetti: la storia vera di Chantal Ughi, attrice e modella che ha abbandonato le passerelle per diventare campionessa mondiale di Muay Thai, la boxe tailandese. “Come spesso accade con le storie più belle, mi ci sono un po’ scontrato”, ha raccontato il regista Manetti ai microfoni di Radio Città del Capo. Un film biografico, che indaga le ragioni più intime di una donna che ha cambiato molte volte vita, fino a ritrovarsi sul ring per affrontare i “propri demoni del passato”.

Così il Muay Thai è diventato per Chantal uno sport catartico, uno strumento per ritrovare l’equilibrio e lasciarsi alle spalle i maltrattamenti subiti da bambina. “Il Muay Thai più che un’arte è uno stile di vita, si avvicina non solo a una disciplina sportiva ma ad un’arte spirituale”, racconta Manetti.

Musiche originali di Francesco Motta, vincitore del Best Film Yoga Award e della Menzione Speciale per la migliore Opera Prima alla scorsa edizione del Biografilm Festival, il film uscirà in sala il 20 aprile per I Wonder Pictures e sarà presentato in anteprima a Bologna mercoledì 19 al Nuovo Cinema Nosadella (ore 21.00).

L’intervista completa al regista di Ciao amore, vado a combattereSimone Manetti.

      CIAOAMORE

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.