Cesare Poppi: bici elettrica? No grazie!

10 nov. – Questa mattina nel corso di Fibre Rosse Vite senz’auto è stato un piacere sentire il professore e antropologo Cesare Poppi.

“Sono nato nel 1953 a Bologna dove mi sono laureato in Filosofia con Bernardo Bernardi per poi conseguire Master e Dottorato di Ricerca in Antropologia Sociale a Cambridge (UK) con Jack Goody. Ho condotto ricerche fra i Ladini di Fassa dal 1974. Dal 1984 conduco ricerche sulle società segrete delle maschere fra le popolazioni di lingua Gur-Grushi del Ghana nordoccidentale. Ho insegnato alle Università dell’East Anglia (Norwich, UK), Malta, Bologna e Trento. Son stato Visiting Professor alle Università di Seattle, Washington e di Austin, Texas (USA). Sono titolare di corsi in antropologia alle Università SUPSI di Lugano (CH) e USG di Pollenzo (Torino). Ho collaborato alla realizzazione di documentari etnografici per la RAI, fra i quali ‘Terre di Schiavi’ di Giuseppe Giannotti.”

Da giovane ha sempre preferito leggere e spostarsi in bicicletta anziché guardare la televisione e muoversi in auto.

Alla domanda sul perché ha scelto di vivere senz’auto Cesare ci ha detto: “Non ho mai avuto l’automobile, non mi ha mai interessato. Vengo da una famiglia in cui i maschi non hanno mai avuto la patente, mentre le signore sì.”

Per sentire nuove storie di chi, come il professore Cesare Poppi, ha scelto uno stile di vite senz’auto vi aspettiamo giovedì prossimo con un nuovo ospite a Fibre Rosse.

cp2

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.