Castaldini (Ncd): “Nessuna alleanza col Pd se il candidato è Merola”

Bologna, 15 nov. – C’è ancora tempo per un’alleanza alle prossime elezioni comunali di Bologna tra Pd ed Ncd, come è al Governo? “Entro Natale sì”. Ne è convinta la consigliera Valentina Castaldini, portavoce nazionale del Nuovo Cento Destra, pronta a ripresentarsi alle prossime consultazioni. Secondo Castaldini lo spazio politico all’interno del Pd bolognese c’è e si è visto su molti temi, a partire dalle occupazioni.  Totale avversione, invece, da parte della consigliera per i vecchi alleati, dalla Lega Nord e Forza Italia che hanno calcato il palco di piazza Maggiore l’8 novembre: la “Cosa Nera” la chiama Castaldini su Twitter.
La consigliera centrista era ospite nei nostri studi a “Bologna Vota” e con lei abbiamo ragionato anche dei recenti attentati a Parigi e delle ripetute minacce anonime che ha ricevuto sui temi dell’immigrazione, in quanto portavoce dell’Ncd che ha come maggiore esponente il ministro dell’interno Angelino Alfano. Una recente minaccia, che Castaldini ci ha annunciato denuncerà alla Procura domani, arriverebbe da un account della “Lega Nord Veneto” che le “augura” la fine delle vittime parigine.
Con Castaldini abbiamo parlato anche della sua opposizione alle trascrizioni dei matrimoni tra persone dello stesso sesso, decise dal sindaco Merola e del disegno di legge sulle unioni civili per le coppie di persone dello stesso sesso (il ddl Cirinnà) che, secondo Castaldini, aprirebbe, sul fronte della stepchild adoption, la strada all'”utero in affitto“, (gestazione per altri).

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.