Caro mensa, 23 richieste di giudizio. Tra i reati la tentata estorsione

Bologna, 1 ago. – Sono 23 le persone per cui la Procura di Bologna ha chiesto il rinvio a giudizio per le proteste guidate dal collettivo Cua in zona universitaria contro il cosiddetto ‘caro mensa’, lo scorso autunno. Nell’atto, firmato dal procuratore Giuseppe Amato e dai Pm Antonella Scandellari e Antonello Gustapane, si contestano a vario titolo reati di piazza per i tafferugli e anche, a 17 attivisti, la tentata estorsione: tra il 18 e il 19 ottobre avrebbero – questa la tesi dei pm – costretto addetti della mensa universitaria ad attuare la riduzione del prezzo dei pasti, da 5,8 euro a 3, minacciandoli di bloccare l’accesso alla mensa e poi di fatto bloccandolo. I rappresentanti della società però si erano rifiutati e avevano chiamato le forze dell’ordine.

Gli imputati, tra i 21 e i 31 anni, risponderanno a vario titolo anche di interruzione di pubblico servizio, manifestazione non preavvisata, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, getto pericoloso di cose e porto di oggetti atti a offendere. Nello specifico gli episodi di protesta nel mirino furono il 18, il 19, il 25 e il 26 ottobre e il 3 novembre 2016. Tre giovani arrestati in piazza Puntoni durante i disordini sono già stati processati: uno di loro è stato condannato a due anni e due mesi in primo grado a dicembre, ridotti a un anno e quattro mesi in appello; gli altri due sono stati invece assolti a fine aprile dal tribunale.

Gli studenti avrebbero, durante una delle tante proteste per il ‘caro mensa’, avrebbero detto agli addetti della mensa “O abbassate il prezzo o non facciamo entrare nessuno”. La tesi è che avrebbero potuto ottenere un ingiusto profitto, danneggiando altri, tramite la violenza.

Questa impostazione non fu però riconosciuta dal Gip Letizio Magliaro che a marzo dispose per altri reati l’applicazione di misure cautelari per 4 attivisti, obblighi di firma e un divieto di dimora, nel frattempo revocate.

Le proteste contro il costo della mensa universitaria di Piazza Puntoni sono iniziate nel 2013 e sono andate avanti per tre anni consecutivi.

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.