Bologna. Si dà fuoco e si uccide in casa

Bologna, 30 apr. – Un uomo di 38 anni si è ucciso a Bologna dandosi fuoco nella propria camera da letto, dopo essersi cosparso di liquido infiammabile. E’ successo nella notte in via Delle Rose, appena fuori dal centro storico, nei pressi di porta Castiglione. Non sono noti i motivi del gesto. Sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato accertamenti.

La vittima, figlio unico che abitava con la madre, era da tempo in cura al servizio di igiene mentale per problemi psichici di cui aveva cominciato a soffrire durante l’adolescenza. Assumeva farmaci e dopo un recente peggioramento, a quanto si apprende, c’era l’ipotesi di un ricovero volontario a Villa Baruzziana, una clinica specializzata nella cura dei disturbi neuropsichiatrici. Per togliersi la vita, secondo quanto ricostruito, si è cosparso di benzina e liquido infiammabile per barbecue che ha prelevato dal garage, poi si è chiuso in camera e si è dato fuoco. La madre si è svegliata verso le 2.30, accorgendosi che era saltata l’elettricità in casa, e ha poi cercato invano di aprire la porta della stanza del figlio, sfondata poco dopo dai carabinieri. L’incendio era già praticamente estinto e il corpo dell’uomo semicarbonizzato.  (ANSA)

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.