Bologna. Sfilano i No Expo. Letame contro il McDonald’s

letame contro mcdonalds

Foto dal profilo facebook del centro sociale Tpo

Bologna, 24 apr. – I collettivi bolognesi hanno sfilato per le vie del centro per protestare contro l’Expo di Milano. La manifestazione, chiamata ‘Street Parade No Expo‘ è partita da Piazza Verdi e lì è tornata, dopo essere anche passata al fianco del parco Montagnola, dove si svolge la Festa dell’Unità e dove poco prima insegnanti e genitori avevano contestato il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini. I collettivi sono stati tenuti a distanza dalle forze dell’ordine.

La manifestazione ha anticipato quella in programma l’1 maggio a Milano, il giorno dell’apertura dell’Expo: “Lavoro gratuito, volontario e non retribuito, precarietà selvaggia e permanente, JobsAct : l’Expo di Milano sarà il terreno di sperimentazione dell’asservimento delle nostre vite.Se vogliono trasformare il primo maggio nella festa del lavoro gratuito, prepariamoci a rovinargli la festa!”

“La street arriva alla stazione centrale. Davanti al McDonald’s viene scaricato del letame, perché il fastfood americano è uno dei partner per la kermesse milanese, altro che cibo di qualità e prodotto sostenibilmente: ‘Expo nutrire il pianeta, energie per le lobbies’. Contemporaneamente si sanziona l’infopoint Expo dentro la stazione”, si legge sul profilo facebook del Tpo di Bologna, centro sociale che ha partecipato alla parata anti-expo.

hobo sanziona expo

“Sanzionato anche l’infopoint Expo della Stazione Centrale! Non vogliamo più lavoro gratuito, sfruttamento e speculazione!”. Facebook collettivo Hobo.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.