Bologna come Berlino. Le Due Torri culla di startup e innovazione

berlino foto flickr Jörg Schubert CC BY 2.0

Foto flickr Jörg Schubert CC BY 2.0

Bologna, 30 lug. – Bologna come Berlino? In qualche modo è così. Lo dice la ricerca “La geografia dei nuovi lavori“, studio che incorona Le Due Torri a città più attrattiva d’Italia in proporzione al numero di abitanti. Merito dell’ateneo, del tessuto industriale e di una città a misura d’uomo. “Bologna attrae e trattiene- scrive la sociologa Camilla Gaiaschi che ha curato la ricerca per la fondazione Feltrinelli – Attrae studenti e trattiene laureati, soprattutto in città, dove restano a lavorare nei servizi,ma anche operai specializzati e non, concentrati nella metalmeccanica della Bologna Valley”.

Merito forse anche degli investimenti fatti in città sul settore del web. Vent’anni fa sotto le Due Torri nasceva la rete civica Iperbole, servizio per l’epoca d’avanguardia che garantiva ai bolognesi connessione internet e indirizzo email. Oggi è bolognese Yoox, l’azienda che ha fatto da apri-pista al settore dell’e-commerce in Italia. E sono nate a Bologna anche MusiXmatch, Spreaker, Local Job, Work-Wide-Women, WiMan. “La ricetta bolognese la sintetizza Michele d’Alena, social media strategist del comune di Bologna: ‘Negli ultimi venti anni Bologna ha dato vita a un importante ecosistema digitale pubblico, ed è stata la prima città in Italia ad avere una politica coordinata digitale, frutto di un percorso partecipato con la cittadinanza’”.

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.