Birra calda in altre cinque strade

Bologna 5 ago.- Il raggio d’azione dell’ordinanza anti-alcol emessa dal sindaco di Bologna Virginio Merola si estende: ora ricomprende anche vicolo Bolognetti, via Oberdan e alcune laterali a destra di via San Vitale (via Torleone, via Broccaindosso, via Begatto). Infatti, dopo un primo periodo di vigenza del ”giro di vite” (varato il 9 luglio scorso) il Comune ha ravvisato “l’opportunità di provvedere a integrare l’elenco delle vie della cosiddetta zona Universitaria interessate dal provvedimento” inserendovi altre cinque strade. Anche qui dunque vigerà la chiusura dalle 21 di sera alle 7 del mattino per i negozi alimentari e i laboratori artigianali e il divieto a tenere in frigo bevande alcoliche da vendere. Resta valida la possibilità di avere deroghe orarie per chi sottoscrive patti col Comune che prevedono, tra le altre cose, la rinuncia a vendere alcolici.

L’allargamento del perimetro di validità delle restrizioni anti-alcol viene formalizzato con una nuova ordinanza di oggi a firma del sindaco che va a integrare la precedente del 9 luglio. Il provvedimento emanato oggi specifica che i titolari di locali che non vendono alcol, non sono stati multati per aver infranto l’ordinanza e non hanno pendenze col Comune, possono usufruire degli orari di apertura previsti dalla normativa generale. (Dire)

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.